Differences between revisions 2 and 9 (spanning 7 versions)
Revision 2 as of 2012-01-06 16:56:29
Size: 2805
Comment: sync with English version
Revision 9 as of 2020-12-09 15:27:29
Size: 7817
Comment: s/http/https/ for some links
Deletions are marked like this. Additions are marked like this.
Line 8: Line 8:
Plymouth visualizza un'animazione grafica (chiamata anche bootsplash, o schermata di avvio) mentre dietro avviene il processo di avvio. È progettata per essere usata con i driver con impostazione di modeset Direct Rendering Manager (DRM). Plymouth visualizza un'animazione grafica (chiamata anche bootsplash, o schermata di avvio) durante l'avvio del sistema. Fornisce una bella estetica e una presentazione più professionale per gli scenari dove l'output testuale con molte informazioni predefinito può non essere desiderabile. Gestisce anche i prompt di avvio, come l'inserimento della password di cifratura dei dischi.

== Preinstallazione ==

Prima di installare controllare che il driver in uso per la propria scheda gestisca il KMS (Mode Setting del Kernel) che è necessario a Plymouth per il suo funzionamento:

 * ATI/AMD - Supportato e abilitato automaticamente dai driver Radeon e AMDGPU che sono utilizzati per qualsiasi scheda recente. Non è noto lo stato del supporto per le schede ATI molto vecchie.

 * NVIDIA - Supportato dal driveer Nouveau e dal driver proprietario, sempre abilitato in modo predefinito con Nouveau ma alcuni sistemi possono richiedere che venga abilitato manualmente quando si usa il driver NVIDIA proprietario. Per maggiori informazioni vedeere [[#nvidiakms|qui]]

 * Intel - Supportato e abilitato nel driver DebianPackage:xserver-xorg-video-intel e dal driver (preferito) modesetting che viene utilizzato se tale pacchetto non è installato.

 * Mali - Supportato e abilitato nei driver Lima e Panfrost disponibili in [[it/DebianBullseye|Debian 11/Bullseye]] e successive. Non è noto lo stato del supporto nel driver proprietario.
Line 12: Line 24:
Prima dell'installazione controllare sul sito web del produttore se i driver della propria scheda grafica supportano le impostazioni modeset o controllare la pagina del progetto dei driver liberi/aperti della propria scheda grafica. {{{#}}} indica che un comando deve essere eseguito come root. Ometterlo se il login è stato fatto come root, altrimenti sostituirlo con {{{sudo}}}.
Line 14: Line 26:
=== Squeeze, Wheezy === Per installare Plymouth e il suo insieme di base di temi, eseguire:
{{{
# apt install plymouth plymouth-themes
}}}

Se si usa Debian con KDE Plasma in Buster o successive, si può anche volere installare il tema KDE Breeze per Plymouth e un modulo di configurazione facile integrato per Plymouth con:
Line 17: Line 34:
aptitude install plymouth}}} # apt install plymouth-theme-breeze kde-config-plymouth
}}}

Se si incontrano problemi quando si cerca di impostare il tema, o se non compare, potrebbe essere necessario installare il firmware GPU proprietario. Ciò è particolarmente probabile per le schede AMD. Abilitare le sezioni {{{contrib}}} e {{{non-free}}} nel proprio file [[it/SourcesList|SourcesList]] ed eseguire:
{{{
# apt install firmware-linux
}}}

<<Anchor(nvidiakms)>>
== Abilitare KMS (NVIDIA proprietario) ==

In [[it/DebianBuster|Debian 10/Buster]], il modesetting è abilitato in modo predefinito per le schede grafiche NVIDIA che usano il driver proprietario se sono della serie !GeForce 8 o successiva. Se si sta usando una versione più vecchia di Debian o una scheda grafica più vecchia potrebbe essere possibile saltare questi passaggi.

Per abilitare forzatamente in modo manuale il modesetting nel drivere NVIDIA proprietario si deve aggiungere un parametro del kernel. Il modo più facile per farlo è quello di aprire {{{/etc/default/grub}}} in un editor di testo a propria scelta. Per modificare questo file sono necessari i permessi amministrativi, perciò si può avviare l'editor di testo come root usando {{{sudo}}}, avviarlo quando si è fatto il login come root o usare un editor di testo che supporta !PolKit come Kate/KWrite e che può modificare il file senza permessi speciali.

All'interno delle virgolette, nella riga che inizia con {{{GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT}}}, aggiungere l'opzione {{{nvidia-drm.modeset=1}}}. La riga finale può essere simile alla seguente:

{{{
GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT="quiet splash nvidia-drm.modeset=1"
}}}

Successivamente rendere effettive le modifiche eseguendo:
{{{
# update-grub2
}}}

Dopo di ciò, il riavvio caricherà il driver con l'appropriato modesetting.

'''ATTENZIONE:''' alcune versioni del driver NVIDIA precedenti [[it/DebianBullseye|Debian 11/Bullseye]] possono avere un bug che può causare una schermata vuota in alcuni monitor connessi tramite DisplayPort quando si fa il login in GNOME mentre è abilitato il modesetting.
Line 21: Line 66:
Modificare il file `/etc/initramfs-tools/modules` e aggiungere le impostazioni modeset. Modificare il file {{{/etc/default/grub}}} e cambiare la risoluzione. Per farlo, cercare la riga {{{#GRUB_GFXMODE=640x480}}} e rimuovere il carattere {{{#}}} all'inizio per decommentarla. Si può poi impostarla in modo che corrisponda alla risoluzione del proprio monitor.
Line 23: Line 68:
Per Intel: Per esempio in uno schermo 1080p standard:
Line 25: Line 70:
# KMS
intel_agp
drm
i915 modeset=1}}}

Per Nouveau (nVidia):
{{{
# KMS
drm
nouveau modeset=1}}}

Per ATI:
{{{
# KMS
drm
radeon modeset=1
GRUB_GFXMODE=1920x1080
Line 43: Line 73:
Inoltre è necessario configurare il bootloader (come Grub2) per cambiare l'immagine di avvio e cambiare la risoluzione. Si può anche specificare la profondità di colore:
{{{
GRUB_GFXMODE=1920x1080x32
}}}
Line 45: Line 78:
=== Grub2 ===

Modificare il file `/etc/default/grub` e cambiare la risoluzione. Cercare la riga `#GRUB_GFXMODE=640x480` e decommentarla. Si può impostare una risoluzione migliore. Ad esempio:
{{{
GRUB_GFXMODE=1024x768}}}

Nei netbook si può usare 1024x600 o 1024x576. Per esempio:
{{{
GRUB_GFXMODE=1024x576}}}

Si può anche scrivere la profondità di colore. Per esempio:
{{{
GRUB_GFXMODE=1024x576x32}}}

Cercare anche la riga `GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT="quiet"` e cambiarla in:
Se il proprio {{{GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT}}} non contiene un'opzione{{{splash}}} aggiungerla in questo modo:
Line 63: Line 82:
Aggiornare Grub2: Assicurarsi di non rimuovere o modificare la riga del modesetting per il driver proprietario NVIDIA, se è stata precedentemente aggiunta.

Da ultimo, rendere effettiva la modifica eseguendo:
Line 65: Line 86:
update-grub2}}} # update-grub2
}}}
Line 69: Line 91:
Eseguire i comandi successivi come utente root:
{{{
/usr/sbin/plymouth-set-default-theme --list}}}
per visualizzare tutti i temi installati.
Se si sta usando KDE Plasma ed è stato installato il pacchetto DebianPackage:kde-config-plymouth, non sono necessari comandi nel terminale per visualizzare e impostare il proprio tema per Plymouth. Il pannello "Schermata di avvio" nelle proprie impostazioni di sistema permetterà di fare la stessa cosa. In questo caso è anche raccomandato usare il tema "Breeze" per ragioni di coerenza estetica.

Altrimenti, per visualizzare tutti i temi installati, eseguire:
Line 75: Line 96:
/usr/sbin/plymouth-set-default-theme TEMA}}}
Per impostare un tema, dove TEMA è uno di quelli elencati dal comando precedente.
# plymouth-set-default-theme -l
}}}
Line 78: Line 99:
Se si ottiene un errore "/usr/lib/plymouth/script.so does not exist", installare plymouth-drm.
{{{
aptitude install plymouth-drm}}}
e riprovare ad impostare lo stesso tema.

=== Applicare i cambiamenti ===
L'output predefinito dovrebbe essere:
Line 86: Line 102:
update-initramfs -u}}} # plymouth-set-default-theme -l
details
fade-in
glow
script
solar
spinfinity
spinner
text
tribar}}}
Line 88: Line 113:
Potrebbe essere necessario anche scaricare il firmware per la propria scheda grafica, perciò se il comando precedente ha come risultato un errore che indica la mancanza di file firmware eseguire il comando seguente: Poi, per impostare il proprio tema desiderato eseguire:
Line 91: Line 116:
apt-get install firmware-linux-nonfree}}} # plymouth-set-default-theme -R TEMA
}}}
Dove {{{TEMA}}} è uno dei valori elencati dall'esecuzione del comando precedente.
Line 93: Line 120:
e poi ripetere il comando per applicare i cambiamenti. == Risoluzione dei problemi ==
Line 95: Line 122:
Se si continuano ad avere problemi dopo l'installazione del firmware proprietario e dopo aver verificato che non ci sia nulla che dovrebbe impedire a Plymouth di funzionare correttamente, probabilmente c'è un problema con il modesetting del kernel.

Si possono seguire le istruzioni su come abilitare il modesetting nel driver proprietario NVIDIA, ma cambiare l'opzione per abilitarlo in modo forzato negli altri driver.

Per Nouveau, l'opzione è {{{nouveau.modeset=1}}}.

Per AMD, l'opzione è {{{radeon.modeset=1}}} quando si usa il driver {{{radeon}}} e {{{amdgpu.modeset=1}}} quando si usa il driver {{{amdgpu}}}.

Se si hanno problemi con Intel, è raccomandato rimuovere completamente il pacchetto DebianPackage:xserver-xorg-video-intel e usare il driver {{{modesetting}}} interno per il display. Altrimenti, se si necessita del pacchetto, si può aggiungere l'opzione {{{i915.modeset=1}}}.

== Suggerimenti e trucchetti ==
 * Durante l'avvio si può premere i tasti "Inizio" o "Esc" per visualizzare i messaggi sottostanti (kernel, messaggi dagli script di avvio, servizi, ecc.).
Line 97: Line 136:
 * http://www.freedesktop.org/wiki/Software/Plymouth  * https://www.freedesktop.org/wiki/Software/Plymouth
 * [[https://www.freedesktop.org/wiki/Software/Plymouth/Scripts/|Una breve introduzione al linguaggio di scripting Plymouth]]
 * [[https://brej.org/blog/?p=158|Guida alla creazione di temi personalizzati per Plymouth, parte 1]]
 * [[https://brej.org/blog/?p=174|Guida alla creazione di temi personalizzati per Plymouth, parte 2]]
 * [[https://brej.org/blog/?p=197|Guida alla creazione di temi personalizzati per Plymouth, parte 3]]
 * [[https://brej.org/blog/?p=238|Guida alla creazione di temi personalizzati per Plymouth, parte 4]]

Translation(s): English - Español - Français - Italiano - Português - Русский


Plymouth

Plymouth visualizza un'animazione grafica (chiamata anche bootsplash, o schermata di avvio) durante l'avvio del sistema. Fornisce una bella estetica e una presentazione più professionale per gli scenari dove l'output testuale con molte informazioni predefinito può non essere desiderabile. Gestisce anche i prompt di avvio, come l'inserimento della password di cifratura dei dischi.

Preinstallazione

Prima di installare controllare che il driver in uso per la propria scheda gestisca il KMS (Mode Setting del Kernel) che è necessario a Plymouth per il suo funzionamento:

  • ATI/AMD - Supportato e abilitato automaticamente dai driver Radeon e AMDGPU che sono utilizzati per qualsiasi scheda recente. Non è noto lo stato del supporto per le schede ATI molto vecchie.
  • NVIDIA - Supportato dal driveer Nouveau e dal driver proprietario, sempre abilitato in modo predefinito con Nouveau ma alcuni sistemi possono richiedere che venga abilitato manualmente quando si usa il driver NVIDIA proprietario. Per maggiori informazioni vedeere qui

  • Intel - Supportato e abilitato nel driver xserver-xorg-video-intel e dal driver (preferito) modesetting che viene utilizzato se tale pacchetto non è installato.

  • Mali - Supportato e abilitato nei driver Lima e Panfrost disponibili in Debian 11/Bullseye e successive. Non è noto lo stato del supporto nel driver proprietario.

Installazione

# indica che un comando deve essere eseguito come root. Ometterlo se il login è stato fatto come root, altrimenti sostituirlo con sudo.

Per installare Plymouth e il suo insieme di base di temi, eseguire:

# apt install plymouth plymouth-themes

Se si usa Debian con KDE Plasma in Buster o successive, si può anche volere installare il tema KDE Breeze per Plymouth e un modulo di configurazione facile integrato per Plymouth con:

# apt install plymouth-theme-breeze kde-config-plymouth

Se si incontrano problemi quando si cerca di impostare il tema, o se non compare, potrebbe essere necessario installare il firmware GPU proprietario. Ciò è particolarmente probabile per le schede AMD. Abilitare le sezioni contrib e non-free nel proprio file SourcesList ed eseguire:

# apt install firmware-linux

Abilitare KMS (NVIDIA proprietario)

In Debian 10/Buster, il modesetting è abilitato in modo predefinito per le schede grafiche NVIDIA che usano il driver proprietario se sono della serie GeForce 8 o successiva. Se si sta usando una versione più vecchia di Debian o una scheda grafica più vecchia potrebbe essere possibile saltare questi passaggi.

Per abilitare forzatamente in modo manuale il modesetting nel drivere NVIDIA proprietario si deve aggiungere un parametro del kernel. Il modo più facile per farlo è quello di aprire /etc/default/grub in un editor di testo a propria scelta. Per modificare questo file sono necessari i permessi amministrativi, perciò si può avviare l'editor di testo come root usando sudo, avviarlo quando si è fatto il login come root o usare un editor di testo che supporta PolKit come Kate/KWrite e che può modificare il file senza permessi speciali.

All'interno delle virgolette, nella riga che inizia con GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT, aggiungere l'opzione nvidia-drm.modeset=1. La riga finale può essere simile alla seguente:

GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT="quiet splash nvidia-drm.modeset=1"

Successivamente rendere effettive le modifiche eseguendo:

# update-grub2

Dopo di ciò, il riavvio caricherà il driver con l'appropriato modesetting.

ATTENZIONE: alcune versioni del driver NVIDIA precedenti Debian 11/Bullseye possono avere un bug che può causare una schermata vuota in alcuni monitor connessi tramite ?DisplayPort quando si fa il login in GNOME mentre è abilitato il modesetting.

Configurazione

Modificare il file /etc/default/grub e cambiare la risoluzione. Per farlo, cercare la riga #GRUB_GFXMODE=640x480 e rimuovere il carattere # all'inizio per decommentarla. Si può poi impostarla in modo che corrisponda alla risoluzione del proprio monitor.

Per esempio in uno schermo 1080p standard:

GRUB_GFXMODE=1920x1080

Si può anche specificare la profondità di colore:

GRUB_GFXMODE=1920x1080x32

Se il proprio GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT non contiene un'opzionesplash aggiungerla in questo modo:

GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT="quiet splash"

Assicurarsi di non rimuovere o modificare la riga del modesetting per il driver proprietario NVIDIA, se è stata precedentemente aggiunta.

Da ultimo, rendere effettiva la modifica eseguendo:

# update-grub2

Temi

Se si sta usando KDE Plasma ed è stato installato il pacchetto kde-config-plymouth, non sono necessari comandi nel terminale per visualizzare e impostare il proprio tema per Plymouth. Il pannello "Schermata di avvio" nelle proprie impostazioni di sistema permetterà di fare la stessa cosa. In questo caso è anche raccomandato usare il tema "Breeze" per ragioni di coerenza estetica.

Altrimenti, per visualizzare tutti i temi installati, eseguire:

# plymouth-set-default-theme -l

L'output predefinito dovrebbe essere:

# plymouth-set-default-theme -l
details
fade-in
glow
script
solar
spinfinity
spinner
text
tribar

Poi, per impostare il proprio tema desiderato eseguire:

# plymouth-set-default-theme -R TEMA

Dove TEMA è uno dei valori elencati dall'esecuzione del comando precedente.

Risoluzione dei problemi

Se si continuano ad avere problemi dopo l'installazione del firmware proprietario e dopo aver verificato che non ci sia nulla che dovrebbe impedire a Plymouth di funzionare correttamente, probabilmente c'è un problema con il modesetting del kernel.

Si possono seguire le istruzioni su come abilitare il modesetting nel driver proprietario NVIDIA, ma cambiare l'opzione per abilitarlo in modo forzato negli altri driver.

Per Nouveau, l'opzione è nouveau.modeset=1.

Per AMD, l'opzione è radeon.modeset=1 quando si usa il driver radeon e amdgpu.modeset=1 quando si usa il driver amdgpu.

Se si hanno problemi con Intel, è raccomandato rimuovere completamente il pacchetto xserver-xorg-video-intel e usare il driver modesetting interno per il display. Altrimenti, se si necessita del pacchetto, si può aggiungere l'opzione i915.modeset=1.

Suggerimenti e trucchetti

  • Durante l'avvio si può premere i tasti "Inizio" o "Esc" per visualizzare i messaggi sottostanti (kernel, messaggi dagli script di avvio, servizi, ecc.).

Collegamenti esterni