Translation(s): English - Español - Français - Italiano - Nederlands- Русский


http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/05/Synaptic.png

Synaptic è un Frontend in Gtk+ per il gestore di pacchetti di Debian. Fornisce le stesse funzionalità di aptitude e qualcuna in più ed ha come obiettivo la facilità di utilizzo.

Installazione

Synaptic è installato in modo predefinito in Debian se si è scelta la versione desktop.

Prima di tutto, è necessario installarlo:

apt-get install synaptic

Configurare i repository

1. Aprire Synaptic (Sistema -> Amministrazione-> Gestore pacchetti Synaptic in GNOME)
2. Selezionare il menu Impostazioni e scegliere Archivi dei pacchetti
3. Configurare

Debian usa, in modo predefinito, solamente la sezione main di ciascun repository. Laddove sia necessario, è possibile aggiungere le sezioni contrib e non-free. Si noti che gli aggiornamenti di Sicurezza supportano solo la sezione main.

Sfogliare, installare, rimuovere

Prima cosa: aprire Synaptic (Sistema -> Amministrazione -> Gestore pacchetti Synaptic in GNOME)

Synaptic mostra tutti i pacchetti disponibili per il proprio sistema e marca ciascuno come installato o non installato. È possibile quindi navigare e trovare i pacchetti, contrassegnare quelli che si desidera installare (o rimuovere) spuntando la casellina (o facendo clic con il tasto destro del mouse su un pacchetto) e infine selezionare "Applica" per rendere effettivi i cambiamenti.

Fare l'upgrade della propria distribuzione

L'aggiornamento da un rilascio stabile al successivo (es. da Lenny a Squeeze) deve essere fatto seguendo le note di rilascio per la propria architettura. Per la maggior parte delle persone con un sistema a 32 bit ciò significa seguire le Note di rilascio per Intel x86. Per la maggior parte di coloro che hanno un sistema a 64 bit invece significa seguire le Note di rilascio per AMD64.

Per aggiornamenti tra rilasci minori o aggiornamenti di sicurezza:

Ulteriori risorse

Istantanea dello schermo

Synaptic/synaptic.png