Differences between revisions 11 and 12
Revision 11 as of 2013-06-16 15:33:30
Size: 4879
Comment: sync with English master
Revision 12 as of 2013-07-10 00:08:53
Size: 4868
Editor: GeoffSimmons
Comment: sync with English master
Deletions are marked like this. Additions are marked like this.
Line 11: Line 11:
Come parte del suo funzionamento, [[it/Apt|Apt]] usa un file che elenca le 'fonti' dalle quali può attingere i pacchetti. <<BR>> Questo file è {{{/etc/apt/sources.list}}}. Come parte del suo funzionamento, [[it/Apt|Apt]] usa un file che elenca le 'fonti' dalle quali può attingere i pacchetti. Questo file è {{{/etc/apt/sources.list}}}.
Line 26: Line 26:
Ad esempio, se si dispone di un sistema con Debian 7.0 "Wheezy" e non si vuole aggiornare quando verrà rilasciata Debian Jessie, usare "wheezy" invece di "stable". Usare invece "testing" se si preferisce aiutare sempre a provare la versione di test. Nel caso in cui si voglia seguire Jessie e rimanere con tale versione fino al suo ciclo di vita usare "jessie". Ad esempio, se si dispone di un sistema con Debian 7 "Wheezy" e non si vuole aggiornare quando verrà rilasciata Debian Jessie, usare "wheezy" invece di "stable". Usare invece "testing" se si preferisce aiutare sempre a provare la versione di test. Nel caso in cui si voglia seguire Jessie e rimanere con tale versione fino al suo ciclo di vita usare "jessie".
Line 36: Line 36:
== Esempio di file sources.list per Debian 7.0 "Wheezy" == == Esempio di file sources.list per Debian 7 "Wheezy" ==

Translation(s): English - Français - Italiano - Portugês Brasileiro - Русский


Apt > sources.list


/etc/apt/sources.list

Come parte del suo funzionamento, Apt usa un file che elenca le 'fonti' dalle quali può attingere i pacchetti. Questo file è /etc/apt/sources.list.

Il contenuto di questo file ha normalmente il seguente formato:

deb http://site.example.com/debian distribuzione elemento1 elemento2 elemento3
deb-src http://site.example.com/debian distribuzione elemento1 elemento2 elemento3

Naturalmente l'esempio sopra è fittizio e non dovrebbe essere usato. La prima parola di ogni riga, deb o deb-src, indica il tipo di archivio: se contiene pacchetti binari (deb), cioè i pacchetti già compilati che si usano normalmente, o pacchetti sorgente (deb-src), che sono il codice originale del programma più il file di controllo Debian (.dsc) e il diff.gz che contiene i cambiamenti necessari per la pacchettizzazione dello stesso.

Distribuzione

"Distribuzione" può essere sia il nome in codice/alias di rilascio (squeeze, wheezy, jessie, sid) che la categoria di rilascio (oldstable,stable, testing, unstable). Se si intende seguire una categoria di rilascio utilizzare il nome della categoria, se si desidera tenere traccia di un rilascio di Debian utilizzare il nome in codice.

Ad esempio, se si dispone di un sistema con Debian 7 "Wheezy" e non si vuole aggiornare quando verrà rilasciata Debian Jessie, usare "wheezy" invece di "stable". Usare invece "testing" se si preferisce aiutare sempre a provare la versione di test. Nel caso in cui si voglia seguire Jessie e rimanere con tale versione fino al suo ciclo di vita usare "jessie".

Componenti

main consiste di pacchetti che rispettano le DFSG, che non hanno bisogno di software al di fuori di questa componente per funzionare. Questi sono gli unici pacchetti che sono considerati facenti parte della distribuzione Debian.

I pacchetti contrib contengono software aderente alle DFSG, ma che ha dipendenze non in main (eventualmente pacchettizzate per Debian in non-free).

non-free contiene software che non rispetta le DFSG.

Esempio di file sources.list per Debian 7 "Wheezy"

deb http://http.debian.net/debian wheezy main
deb-src http://http.debian.net/debian wheezy main

deb http://http.debian.net/debian wheezy-updates main
deb-src http://http.debian.net/debian wheezy-updates main

deb http://security.debian.org/ wheezy/updates main
deb-src http://security.debian.org/ wheezy/updates main
  • Se si desiderano anche le componenti contrib e non-free, aggiungere contrib non-free dopo main.

Si può usare uno strumento GNOME per modificare il proprio file sources.list. (Menu Sistema>Amministrazione>Sorgenti software).

gksu --desktop /usr/share/applications/software-properties.desktop /usr/bin/software-properties-gtk

CD-ROM

Volendo usare un CD-ROM per installare i pacchetti o per aggiornare automaticamente il sistema con APT, va inserito nel file /etc/apt/sources.list. Per fare ciò si può usare il programma apt-cdrom in questo modo:

  • # apt-cdrom add

con il CD-ROM di Debian nell'unità ottica.

È possibile utilizzare -d per indicare la directory del punto di montaggio del CD-ROM o aggiungere una periferica diversa (es. una chiavetta USB).

Maggiori informazioni


CategoryPackageManagement