Differences between revisions 2 and 3
Revision 2 as of 2010-10-02 04:03:06
Size: 1275
Editor: ?skizzhg
Comment:
Revision 3 as of 2010-10-02 16:41:23
Size: 1271
Comment: minor fix
Deletions are marked like this. Additions are marked like this.
Line 7: Line 7:
Per il protocollo ''svn://'' si vorrà aggiungere una linea al file {{{/etc/inetd.conf}}} per avviare svnserve automaticamente, ad esempio: Per il protocollo ''svn://'' si deve aggiungere una riga al file {{{/etc/inetd.conf}}} per avviare svnserve automaticamente, ad esempio:
Line 23: Line 23:
 1. Assicurarsi che gli utenti remoti possano accedere solo alla parte del file system Unix designata.  1. Garantisce che gli utenti remoti possano accedere solo alla parte del file system Unix designata.

Translation(s): ?English - Italiano

(!) ?Discussion


Esecuzione da inetd

Per il protocollo svn:// si deve aggiungere una riga al file /etc/inetd.conf per avviare svnserve automaticamente, ad esempio:

svn stream tcp nowait mio_utente_svn /usr/bin/svnserve svnserve -i -r /srv/svn

/srv/svn è dove risiedono i depositi (così gli utenti non devono avere /srv/svn incluso nei loro URL), e mio_utente_svn è l'utente con i permessi di lettura e scrittura sui depositi. Probabilmente si vorrà creare un utente specifico per l'esecuzione del servizio svnserve.

Dopo ave modificato il file /etc/inetd.conf eseguire come utente root

update-inetd --enable svn

C'è un duplice motivo per usare l'opzione -r :

  1. Rendere gli URL più corti.
  2. Garantisce che gli utenti remoti possano accedere solo alla parte del file system Unix designata.

Nota: se si sta cercando un tutorial sull'uso di un client subversion, si veda la pagina ?SmallSVNTutorial