Translation(s): English - Français - Italiano - 한국어 - Português


Logo ufficiale di Python

Introduzione

Python, il linguaggio orientato agli oggetti, interattivo e di alto livello, include una vasta libreria di classi con moltissime cose utili per la programmazione di rete, l'amministrazione di sistema, il suono e la grafica. Debian fornisce sempre almeno due versioni di Python, il rilascio stabile più recente di Python 2 e il rilascio stabile più recente di Python 3. Può anche fornire versioni aggiuntive, così come moltissimi pacchetti di terze parti. Python è una parte importante dell'ecosistema Debian.

Python è molto facile da imparare. Se si desidera cominciare a programmare in Python, si può iniziare con il Tutorial su Python o con il tutorial online ufficiale. Potrebbero essere interessanti anche il wiki di Python, le FAQ Python e la documentazione online.

Il software scritto nel linguaggio di programmazione Python viene eseguito dall'interprete Python. Solitamente è compilato in bytecode indipendente dalla piattaforma per aumentare le prestazioni. Python compila e scrive file bytecode *.pyc insieme ai sorgenti *.py. Moduli di estensione possono essere scritti anche in C e sono distribuiti come librerie condivise .so.

Il software scritto in puro Python può perciò essere distribuito come codice sorgente o come bytecode compilato. Quest'ultimo è simile a Java.

Python in Debian

Sorgenti disponibili: ssh://git.debian.org//git/git/python-modules/misc/python-debian-artwork.git

Con centinaia di moduli Python e diverse versioni di Python gestite, Debian è la più grande "distribuzione integrata di Python". Gli utenti di altri sistemi operativi (ad esempio Windows e OS X) possono anch'essi beneficiare di questo sforzo di integrazione grazie alla virtualizzazione (vedere ad esempio la pagina di NeuroDebian VM per un facile approccio iniziale).

Fare anche riferimento alle pagine del wiki sulla Guida di stile per la pacchettizzazione e sulla pacchettizzazione di Python.

Dal 2015-10-09 tutti i pacchetti sono ora mantenuti in Git. La politica per l'uso di Git per i pacchetti del gruppo si può trovare qui.

NOTA BENE: Debian testing (bullseye) ha rimosso il pacchetto "python" e il collegamento simbolico '/usr/bin/python' poiché Python 2 è diventato deprecato. Nessuno script pacchettizzato dovrebbe dipendere dall'esistenza di '/usr/bin/python': se lo fanno, ciò è un bug che dovrebbe essere segnalato a Debian. Si può usare il pacchetto 'python-is-python3' o 'python-is-python2' per ripristinare un collegamento simbolico '/usr/bin/python' appropriato per script di terze parti od obsoleti.

Manutentori

All'interno del progetto Debian, i pacchetti Python sono mantenuti da sviluppatori singoli e da tre team principali:

Ci sono anche:

Versioni di Python supportate

Questi collegamenti elencano le distribuzioni che forniscono una particolare versione di Python:

Debian Python Policy per gli sviluppatori Python

La Debian Python Policy descrive le convenzioni per pacchettizzare e distribuire il codice Python in Debian.

Ogni domanda è benvenuta sulla mailing list debian-python@lists.debian.org

Se si desidera mantenere un pacchetto Python è necessario conoscere il funzionamento dello sviluppo Debian.

Deviazioni dalla versione a monte

Le distribuzioni Debian modificano Python originale in diversi modi che è bene avere chiari. Naturalmente, dove è possibile farlo, si cerca di minimizzare le deviazioni dalle versioni originali a monte, ma ecco un elenco dei cambiamenti che è possibile riscontrare in un sistema Debian (e derivati, come Ubuntu).

Pratiche incoraggiate

Installare dai sorgenti

Se si desidera la più recente versione, o una versione di sviluppo, di Python, sarà probabilmente necessario installarlo dai sorgenti. Per farlo, come prima cosa assicurarsi di avere le dipendenze di compilazione. Come root eseguire: "aptitude build-dep python3"

Scegliere la propria versione e scaricare l'"archivio sorgente compresso con gzip" della versione scelta dalla pagina degli scaricamenti di Python.

Una volta ottenuto l'archivio, estrarlo usando "tar -xvf Python-<NOME_COMPLETO_VERSIONE>.tgz". Una volta fatto, spostarsi nella directory con "cd Python-<NOME_COMPLETO_VERSIONE>" e usare il seguente comando per compilare Python dai sorgenti: "./configure && make && make test" (come utente regolare). Per installarlo globalmente senza danneggiare il Python di sistema installato con APT, usare il target altinstall (come root): "make altinstall".

Vedere anche


CategorySoftware | CategoryProgramming