Translation(s): English - Español - Français - Italiano - Русский - 简体中文


Alcune informazioni sul gestore di finestre Openbox.

Introduzione

Per capire cosa è veramente Openbox, è importante comprendere la differenza tra un gestore di finestre e un ambiente desktop.

Un gestore di finestre è il programma che disegna sullo schermo il "riquadro" in cui il programma viene eseguito. Un gestore di finestre controlla il modo in cui funziona e agisce la finestra del programma e il suo aspetto. Decide quali decorazioni usare per la finestra e fornisce un modo per spostare, nascondere, ridimensionare, minimizzare e chiudere le finestre. Controlla quali pulsanti devono essere premuti per fare quelle azioni e quali tasti premere per ottenere quello stesso risultato.

Un ambiene desktop, invece, si prende cura di tutto l'intero desktop o scrivania. Fornisce una barra delle attività, un vassoio di sistema, un gestore di login, menu aggiuntivi o, volendo, salvaschermo e icone per il desktop. Può includere un gestore di file, un editor di testi o anche qualche altro programma accessorio.

Openbox è un gestore di finestre, non un ambiente desktop. Openbox è responsabile solo della gestione delle finestre che vengono aperte sullo schermo e di niente altro. Ciò significa che l'installazione di Openbox non fornirà un facile menu di accesso alle opzioni per gli sfondi, una barra delle applicazioni o un pannello di sistema come nemmeno la maggior parte di questi aggeggi aggiuntivi. Fornisce, però un'infrastruttura per incorporare altri programmi che fanno queste cose; non solo, permetter di farlo con un grado di libertà più ampio per ciò che riguarda lo stile e l'interfaccia.

Openbox può essere usato da solo, senza un ambiente desktop, oppure può essere usato per rimpiazzare il gestore di finestre in un ambiente desktop completo. Entrambe le situazioni sono possibili.

Installazione

Il metodo più facile per installare Openbox su un sistema Debian è di usare lo strumento avanzato per i pacchetti APT (Advanced Packaging Tool). Perciò si deve inserire, dopo essere diventato superutente, il comando seguente al prompt della riga di comando:

# apt-get install openbox

Normalmente, durante l'installazione, viene automaticamente generato un menu attivabile facendo clic destro sul desktop.

Se, tuttavia, il menu del desktop non venisse generato automaticamente con DebianMenu, sarà necessario installare il pacchetto menu:

apt-get install menu

Eseguire Openbox

Dal gestore di login

Per avviare una sessione Openbox da KDM o GDM, scegliere semplicemente 'openbox' dal menu di sessione o di tipo di sessione.

Per avviare Openbox da XDM si deve configurare un file .xsession nella propria directory home e aggiungervi la seguente riga:

$ exec openbox-session

In alternativa è possibile usare il sistema di alternative Debian (vedere ?update-alternatives) e impostare Openbox come x-session-manager.

Nota bene: Non è necessario impostare le cose in questo modo se si usa Openbox puro: eseguire semplicemente startx.

Dalla riga di comando

Per eseguire Openbox dal login a riga di comando, configurare il file .xinitrc nella propria directory home e inserirvi la riga seguente:

$ exec openbox-session

In alternativa è possibile usare il sistema di alternative Debian (vedere ?update-alternatives) e impostare Openbox come x-window-manager.

Configurazione base

Obconf

ObConf è una piccola utilità grafica che configura le preferenze e le impostazioni di Openbox al volo.

Se si usa Openbox, si vorrà sicuramente il pacchetto corrispondente.

# apt-get install obconf

Obmenu

!Obmenu viene usato per configurare i menu di Openbox. È un'alternativa grafica alla modifica manuale del proprio file menu.xml.

# apt-get install obmenu

Sfondi del desktop

Dato che Openbox non è in grado, di per sé, di gestire gli sfondi del desktop sarà necessario usare un programma aggiuntivo per impostare l'immagine di sfondo.

Ci sono diverse applicazioni a disposizione per questo tipo di compito (vedere la sezione Alternative più sotto). La più comune è un piccolo visualizzatore di immagini chiamato feh.

Impostare la propria immagine di sfondo con feh

feh è un visualizzatore di immagini basato su imlib2 con svariate funzionalità, tra cui probabilmente la più popolare è la capacità di tracciare sfondi del desktop.

Il programma può essere installato con APT usando il comando seguente:

# apt-get install feh

Ora si può scegliere uno sfondo e provare in un terminale il comando seguente:

feh --bg-scale /percorso/della/propria/immagine/di/sfondo.jpg

Notare: Oltre a JPEG, feh può anche gestire svariati altri tipi di file immagine, inclusi PNG, TIFF e GIF.

Una volta scelto uno sfondo, feh memorizza il suo nome in un file chiamato .fehbg. Ciò significa che gli si può dire all'avvio successivo di ripristinare lo sfondo guardando in quel file. Aggiungere quanto segue al file autostart.sh in /etc/xdg/openbox.

#Mio sfondo del desktop
eval `cat $HOME/.fehbg` &

Sfondo casuale

Un bel trucchetto a disposizione degli utenti di feh è la possibilità di avere uno sfondo casuale diverso ad ogni avvio. Creare una directory chiamata "wallpapers" nella propria cartella home e mettervi qualche immagine di sfondo. Poi copiare il codice sottostante in un file chiamato wallpaper.sh e salvarlo (un buon posto è ~/.config/openbox).

 #!/bin/env bash
 WALLPAPERS="/home/utente/wallpapers"
 ALIST=( `ls -w1 $WALLPAPERS` )
 RANGE=${#ALIST[@]}
 let "number = $RANDOM"
 let LASTNUM="`cat $WALLPAPERS/.last` + $number"
 let "number = $LASTNUM % $RANGE"
 echo $number > $WALLPAPERS/.last

 feh --bg-scale $WALLPAPERS/${ALIST[$number]}

Poi rendere lo script eseguibile.

chmod +x wallpaper.sh

Ora aggiungere questo programma al file autostart.sh, in questo modo.

#sfondo casuale
./percorso/dallaHome/wallpaper.sh

Quando si fa il login, lo script dovrebbe essere eseguito e feh dovrebbe scegliere un nuovo sfondo.

Alternative

feh non è l'unico programma che può gestire il disegno di immagini di sfondo. Ecco alcuni altri:

In aggiunta alcuni gestori di file sono in grado di gestire gli sfondi del desktop, tra questi:

Salvaschermo

Se si sta creando un desktop Openbox con Gnome già installato, probabilmente si ha già gnome-screensaver. I sostenitori di Openbox puro possono volere installare xscreensaver, che è più personalizzabile ed ha una più ampia varietà di salvaschermo.

Senza Gnome o KDE, l'installazione di xscreensaver necessita di un paio di comandi in più:

# mkdir /usr/share/backgrounds
# apt-get install xscreensaver xscreensaver-gl

Il primo comando imposta una directory predefinita che verrà cercata da xscreensaver al momento della sua esecuzione. Se non si crea tale directory, si ottiene una sequela di messaggi di errore la prima volta che si impostano le preferenze.

Il secondo comando installa xscreensaver e i suoi file opzionali.

Ora aggiungere il comando seguente al file autostart.sh di Openbox in /etc/xdg/openbox per avviare il demone xscreensaver all'avvio.

xscreensaver -no-splash &

Si può accedere al pannello delle preferenze di xscreensaver eseguendo xscreensaver-demo dal menu di Openbox oppure da una finestra di terminale.

Icone per il desktop

iDesk

Si possono aggiungere icone personalizzabili e cliccabili al proprio desktop con iDesk.

# apt-get install idesk

Consultare il wiki di iDesk per istruzioni sulla configurazione e l'uso di iDesk. Per gli insiemi di icone, si può voler cercare nei repository, oppure scaricarli da siti di terze parti con insiemi personalizzati, come Gnome-Look.org e siti simili.

Rox-Filer

Rox-filer è un gestore di file ma, oltre a gestire gli sfondi del desktop, ha anche una opzione pinboard e può gestire iconde del desktop. Installare rox-filer con il comando seguente:

# apt-get install rox-filer

Si può impostare l'opzione pinboard attraverso il menu di Rox.

Temi GTK

Le interfacce grafiche dei programmi potrebbero avere un aspetto bruttino se si lavora con un sistema Openbox puro. Installare i pacchetti gtk-theme-switch e gtk2-engines per avere opzioni dall'aspetto più carino.

# apt-get install gtk-theme-switch gtk2-engines

Per ottenere il menu di configurazione usare il comando seguente in un terminale o usare il menu di Openbox che appare facendo clic destro.

# gtk-theme-switch2

Assicurarsi di cercare nei repository altri motori che non sono inclusi nel pacchetto gtk2-engines.

Si può anche provare ad installare un pacchetto Gnome che si prenderà cura di alcune delle impostazioni per conto dell'utente.

# apt-get install gnome-settings-daemon

Se si preferisce un aspetto in stile Xfce, provare

# apt-get install xfce-mcs-manager

Entrambi questi programmi possono essere aggiunti al menu di Openbox oppure avviati da un terminale.

Scorciatoie da tastiera

Combinazioni di tasti predefinite di Openbox

Configurare le associazioni di tasti

La configurazione delle associazioni dei tasti viene fatta manualmente modificando il proprio file rc.xml, che normalmente si trova nella directory ~/.config/openbox. La documentazione completa è disponibile nel sito web del progetto.

Software aggiuntivo

Gestori di file

Nome

Descrizione

Beesoft Commander

Configurabile, un gestore di file per Linux più o meno standard

gentoo

Nautilus

shell grafica del desktop GNOME (capace di gestire sfondi e icone del desktop)

PCManFM

Gestore di file veloce e leggero che può tracciare sfondi e icone del desktop

ROX-Filer

Thunar

Il gestore di file veloce e leggero di Xfce

Xfe

Gestore di file piccolo, veloce e indipendente dal desktop basato su X Win Commander

Barre delle attività e paginatori

Alcuni utenti preferiscono una barra delle attività o un paginatore per tenere traccia dei programmi in esecuzione. Ecco un elenco di applicazioni che possono essere aggiunte alla propria installazione di Openbox e che eseguono tale compito per conto dell'utente.

Monitor di sistema

Se si sta cercando un modo di visualizzare le informazioni di sistema, provare questi bei programmi.

Se si sta usando Openbox insieme ad una installazione di Gnome, si potrebbe anche considerare gdesklets, che ha alcuni monitor e indicatori molto eleganti per il desktop.

Collegamenti esterni

Vedere anche