Translation(s): English - Italiano

(!) ?Discussion


Domande varie

Come si impostano data e ora?

Ci sono diversi aspetti coinvolti nel modo in cui Debian tiene traccia del tempo. Ci sono l'orologio hardware, l'orologio di sistema e i fusi orari.

L'orologio hardware viene mantenuto in formato UTC o nel fuso orario locale. Se si ha un sistema con dual-boot con un altro SO, è preferibile lasciare l'orologio hardware impostato sull'ora locale. Se è necessario fare questo cambiamento, modificare il file /etc/default/rcS.

Successivamente, impostare il proprio fuso orario con il comando dpkg-reconfigure tzdata (per Lenny) o tzconfig (per Etch).

Impostare l'orologio di sistema con ntpdate(8) o date(1) oppure rdate(8). Se si sceglie ntpdate, allora è necessario specificare un server NTP. Se non se ne ha già uno (es. un router locale che fa da NTP per la propria LAN) usare pool.ntp.org.

Da ultimo salvare l'orologio di sistema sull'orologio hardware con hwclock --systohc.

Si desiderano i messaggi di errore nella propria lingua nativa; come impostare la localizzazione?

dpkg-reconfigure locales (o l'installazione del pacchetto locales se non lo si ha già). La localizzazione predefinita a livello di sistema è impostata in /etc/environment. Si può sovrascriverla nei propri file di configurazione personali.

Come si eseguono comandi all'avvio?

Almeno l'80% delle persone che leggono questa risposta stanno cercando di far eseguire hdparm(8) all'avvio. Fermarsi. Non farlo. Se la modalità DMA non viene abilitata dal kernel all'avvio per la proprià unità disco, allora o sia ha un kernel configurato male, o il proprio hardware non è in grado di gestire DMA in modo sicuro. (Forse la propria unità disco sta persino per corrompersi!) Se si è compilato un kernel personalizzato, verificare di avere abilitato tutte le opzioni relative al DMA, inclusa "use DMA by default when possible". Se si sta usando un kernel Debian, controllare le opzion nel file /boot/config-$(uname -r); se lì non si vedono le opzioni DMA abilitate, scaricare un'immagine del kernel più recente. Vedere inoltre la domanda seguente.

Per tutti gli altri...

Leggere /etc/init.d/README e update-rc.d(8). Notare inoltre che i runlevel da 2 a 5 sono tutti identici in un'installazione Debian standard. È permesso personalizzarli in base alle proprie esigenze.

Come si fermano i servizi fatti partire all'avvio?

update-rc.d -f hdparm remove

Questo funziona fino al successivo aggiornamento del sistema.

update-rc.d hdparm stop 00 5 .

Questo impedisce al successivo aggiornamento di ricreare i collegamenti, aggiungendo nel runlevel 5 collegamenti che fermano il servizio. In modo predefinito si avvia nel runlevel 2.

Come si può controllare se il DMA è abilitato sul proprio device IDE?

apt-get install hdparm
hdparm /dev/hda

Sostituire hda con hdb, hdc o hdd in modo appropriato a seconda di quale device si sta controllando. Si possono anche cercare le righe relative in dmesg(1).

Come far sì che MySQL resti in ascolto su una porta?

Modificare /etc/mysql/my.cnf e commentare l'opzione skip-networking. Poi riavviare MySQL:

/etc/init.d/mysql restart

Se si desidera che resti in ascolto solo su localhost, aggiungere

bind-address = 127.0.0.1

alla sezione [mysqld] di /etc/mysql/my.cnf.

Qual è il nome del tipo di carattere Debian usato nei logo?

Poppl Laudatio Condensed

Come si può ottenere un elenco di tutti i collegamenti interrotti?

apt-get install symlinks

Come si può impostare il BlocNum come sempre attivo?

setleds(1) per la console, numlockx (un pacchetto Debian separato) per X.

Dove si può disabilitare la combinazione di tasti Ctrl+Alt+Backspace per uccidere il server X?

Inserire Option "DontZap" "true" nella segione ServerFlags di /etc/X11/XF86Config{-4} 

I codici ANSI per i colori non funzionano con less?

Sì, funzionano; usare less -r file.ans. Questo traduce ogni tipo di carattere di controllo ma ha lo svantaggio che less perde la capacità di tenere traccia della posizione del cursore in modo corretto, costringendo ad usare in continuazione Ctrl-l (il che è veramente noioso). Questo non accade se si usa less -R, ma in questo caso non è in grado di tradurre tutti i caratteri di controllo.

Come si può controllare l'eventuale presenza di errori nel file system root?

Non si può eseguire fsck sul file system root mentre il sistema è in esecuzione, ma si può forzare l'esecuzione di fsck al prossimo avvio, perciò:

touch /forcefsck

Come è possibile far funzionare udev e 2.6 su di una macchina unstable?

Un breve paragrafo a questo riguardo è stato inserito in DevFAQ. Dare un'occhiata lì se non si ottiene un prompt di login dopo aver installato udev su un sistema 2.6.

Come si fanno funzionare le applet Java in Mozilla?

Come prima cosa provare a seguire le FAQ.

Poi si può provare quest'altra FAQ.

Il primo problema è che nella versione 1.6-5 del pacchetto mozilla-browser, come minimo, /usr/bin/mozilla è uno script di shell che dirige gli errori su /dev/null. Questo è il bug 178271.

Per gestire questa situazione, creare una copia di /usr/bin/mozilla e modificare le redirezioni del descrittore di file 2 su /dev/null. Eseguire la copia.

All'avvio di Mozilla, si può vedere nello standard error qualcosa di simile a quanto segue:

LoadPlugin: failed to initialize shared library /usr/lib/j2se/1.3/jre/plugin/i386/mozilla/javaplugin_oji.so [/usr/lib/j2se/1.3/jre/plugin/i386/mozilla/javaplugin_oji.so: undefined symbol: __vt_17nsGetServiceByCID]

Questo sintomo indica che la propria versione di Java è stata compilata con una vecchia versione di gcc (2.95), ma il proprio Mozilla è stato compilatp con una nuova versione (tipicamente la 3.2), e i due binari sono incompatibili. Questo è ciò che accade almeno per la versione 1.3.1.02b-2 del pacchetto j2re1.3 da ftp.tux.org.

Se ci si trova ad affrontare questo sintomo, la soluzione è di ottenere una versione di runtime Java compilato con una versione più recente di gcc. Ce ne sono svariate disponibili; una è http://www.tux.org/pub/java/JDK-1.4.2/i386/rc1/j2re-1.4.2-rc1-linux-i586-gcc3.2.bin. Installare quella e cambiare il collegamento libjavaplugin_oji.so in modo che punti al runtime Java appena installato.

Se si desidera avere una conferma della diagnosi prima di cercare di fare quanto suggerito sopra, la si può ottenere facendo ciò che segue. Verificare che il proprio Java è stato compilato con il vecchio gcc usando il comando

ed ottenere il risultato

Per verificare che il proprio Mozilla è stato compilato con il nuovo gcc, si può trovare la sua versione del simbolo usando il comando

e si ottiene una riga come

Poi se ne può fare il demangling con il comando

ed ottenere questo più che ragionevole output:

La cosa importante è che le due chiamate a c++filt hanno avuto entrambe successo, ma è stato detto loro di usare regole diverse per il demangling, "gnu" nel primo caso e "gnu-v3" nel secondo. Se tutto ciò si verifica, allora si deve recuperare un runtime Java più recente come descritto in precedenza.

Un'alternativa all'installazione diretta dei pacchetti Java originali è la compilazione di un file .deb Java conforme alle politiche Debian usando il pacchetto mpkg-j2se (Debian Sarge e successive). È comunque necessario sapere quale pacchetto originale Java scaricare. (Sarge usa l'ABI gcc 3.3 per tutti i suoi pacchetti incluso mozilla, perciò seguire le istruzioni precedenti per assicurarsi di ottenere un pacchetto Java gcc 3.3.)

Come far sì che gli utenti possano leggere i file system Windows?

I file system VFAT e NTFS non sono file system Unix, perciò non hanno proprietari, gruppi o permessi Unix standard. Di conseguenza, quando si monta uno di questi file system, il kernel assegna in modo arbitrario un UID (utente) e GID (gruppo) specifici come proprietari dei file nel file system. Assegna anche una maschera di permessi (umask) che definisce i permessi di accesso che appariranno per i file e le directory nel file system.

Quando si monta un file system VFAT o NTFS in Debian, esso ha una umask predefinita che disabilita la lettura e scrittura per gli utenti normali. Se si desidera che tutti abbiano l'accesso in lettura al file system, si dovrebbe invece usare una umask 022 (che corrisponde ai permessi 755, o rwxr-xr-x). Si può anche controllare quali UID e GID vengono usati come "proprietario".

Questo viene fatto aggiungendo opzioni nel file fstab(5). Ad esempio:

/dev/partition /mount/point vfat defaults,uid=USERID,gid=GROUPID,umask=022 0 0