Translation(s): English - Italiano

ToDo: necessita di ulteriori contenuti o di riformattazione; oppure di essere cancellato se obsoleto.

Sono da poco passate le 6 di mattina (o le 4 oppure le 2) e il disco fisso impazzisce, la luce dell'accesso al disco si accende e spenge in continuazione e si sentono le testine che macinano. Qualcuno si è intromesso nel sistema!!!

No, non c'è alcun intruso.

Debian pianifica l'esecuzione di svariati processi di manutenzione del sistema nelle prime ore del mattino. Tra queste attività ci sono la ricerca di vecchi files da cancellare (se è installato ?TmpReaper), il database del programma di localizzazione dei file (?SlocateDb) e diversi altri compiti.

Prima di sbucare sulla mailing list degli utenti Debian o di riformattare il disco fisso, dare un'occhiata a /etc/crontab e ai contenuti di /etc/cron.d, /etc/cron.daily, /etc/cron.weekly e /etc/cron.monthly.

Se ogni mattina, quando accade questo, il computer vi sveglia, spostate il computer fuori dalla camera da letto. Se ciò non è possibile, cambiate l'orario in cui cron esegue le attività modificando il file /etc/crontab. I primi due elementi in ciascuna riga sono i minuti e l'ora. I valori predefiniti per i compiti giornalieri, settimanali e mensili sono "25 6", "47 6" e "52 6", rispettivamente; esegue i compiti giornalieri alle 6:25am, quelli settimanali alle 6:47am e i mensili alle 6:52am. Io, per esempio, ho modificato i miei valori a "58 6" (trovo più bello essere svegliato dal mio disco fisso alle 6:58 che dalla mia sveglia alle 7), "20 7" e "25 7". Notare che l'intervallo temporale tra i tre valori è rimasto invariato.