Differences between revisions 2 and 4 (spanning 2 versions)
Revision 2 as of 2010-09-27 03:12:09
Size: 1699
Editor: ?skizzhg
Comment:
Revision 4 as of 2011-07-06 16:16:45
Size: 1561
Comment: fixed translation header formatting
Deletions are marked like this. Additions are marked like this.
Line 3: Line 3:
||<tablestyle="width: 100%;" style="border: 0px hidden">~-[[DebianWiki/EditorGuide#translation|Translation(s)]]: [[GDM|English]] - Italiano-~||<style="text-align: right;border: 0px hidden"> (!) [[/Discussion|Discussion]]|| ~-[[DebianWiki/EditorGuide#translation|Translation(s)]]: [[GDM|English]] - Italiano-~
Line 32: Line 32:
 * [[it/display_manager|Display Manager]]  * [[it/DisplayManager|Display Manager]]

Translation(s): English - Italiano


GDM, GNOME Display Manager, è un programma grafico per il login, che usa X Window.

GDM fornisce l'equivalente di un prompt "login:" per i display X: fa apparire una finestra di login ed avvia una sessione X.

Fornisce tutte le funzionalità di xdm, incluso il supporto XDMCP per gestire display remoti.

La finestra di benvenuto è scritta usando le librerie GNOME e perciò ha l'aspetto di un'applicazione GNOME, a tal punto da supportare persino i temi! In modo predefinito il programma di benvenuto è eseguito come utente non privilegiato per questioni di sicurezza.

Per fermare il servizio gdm, si può usare il comando

  •  #invoke-rc.d stop

Questo comando richiede privilegi di root. Altre opzioni possibili, al posto di "stop", per il comando sono: "start", "restart", "reload", "force-reload", ecc.

Si può anche uccidere il processo del server X (usando CTRL + ALT + SUPR).

Si può usare GDM per caricare diversi ambienti Desktop e gestori di finestre, usando il menu di sessione nella schermata di login di GDM:

E per fare il login come utente normale (in modo predefinito, il login come utente root è disabilitato).