Differences between revisions 1 and 33 (spanning 32 versions)
Revision 1 as of 2009-12-22 17:06:25
Size: 3774
Comment:
Revision 33 as of 2021-10-11 14:35:12
Size: 9900
Comment: sync with English master v.98
Deletions are marked like this. Additions are marked like this.
Line 2: Line 2:
DebianReleases > DebianTesting <<Include(DebianTesting, ,from="^##TAG:TRANSLATION-HEADER-START",to="^##TAG:TRANSLATION-HEADER-END")>>
Line 4: Line 4:
~-Translation(s) [[DebianTesting|English]] [[it/DebianReleases|Versioni di Debian]] > Debian Testing
----
 Debian ''testing'' è l'attuale versione della prossima distribuzione stabile di Debian. È anche resa disponibile con il nome in codice della prossima versione stabile; <<DebianCodenameLink(testing)>> è il nome in codice dell'attuale versione testing.
Line 6: Line 8:
----
 Debian ''testing'' è l'attuale versione in sviluppo di Debian e diventerà la prossima versione stabile con il nome di [[it/DebianSqueeze|squeeze]].
== Come funziona Debian Testing ==
Un pacchetto da [[it/DebianUnstable|Debian Unstable]] entra automaticamente nella distribuzione testing, la futura stable, se rispetta un elenco di requisiti:
 * deve essere stato in "unstable" per almeno 2-10 giorni (a seconda dell'urgenza del passaggio alla nuova versione);
 * deve essere stato compilato per tutte le architetture per le quali la versione che si trova in testing è stata compilata;
 * installare il pacchetto in testing non deve rendere la distribuzione meno installabile;
 * il pacchetto non deve provocare nuovi bug critici per il rilascio.
Line 9: Line 16:
http://www.debian.org/devel/testing - Pagina ufficiale su Debian Testing. Per informazioni più dettagliate vedere la pagina web ufficiale di Debian Testing: https://www.debian.org/devel/testing
Line 12: Line 19:
== Cosa c'è in Testing ==
Un pacchetto viene installato nella distribuzione testing da [[it/DebianUnstable|Debian Unstable]] automaticamente se rispetta un elenco di requisiti ben precisi:
Questi requisiti dovrebbero assicurare che i pacchetti della futura stable in testing siano sia ragionevolmente aggiornati sia in uno stato funzionante. Nonostante ciò, a volte, specialmente quando i pacchetti vengono ristrutturati, quelli che non sono abbastanza rilasciabili possono andare in testing. Perciò può rimanere parte del divertimento di usare una versione di sviluppo in costante evoluzione.
Line 15: Line 21:
 * deve essere stato testato almeno per 10 giorni;
 * deve essere stato compilato per tutte le architetture per le quali la versione che si trova in testing sarà rilasciata;
 * installare il pacchetto in testing non deve rendere la distribuzione meno installabile;
 * il pacchetto non deve provocare nuovi bug critici di release.
Questi requisiti dovrebbero assicurare che testing sia abbastanza utilizzabile sebbene ancora in stadio di sviluppo. In particolare, quando i pacchetti vengono ristrutturati, quelli che non sono abbastanza rilasciabili vanno in testing così non viene tolto tutto il divertimento di usare una versione di sviluppo.
== Come usare Debian Testing (la futura stable) ==

Come prima cosa si deve controllare lo stato attuale della testing. Guardare le discussioni recenti negli [[https://lists.debian.org/debian-testing|archivi della mailing-list debian-testing]] e la [[it/Status/Testing|pagina del Wiki sullo stato di Testing]]. Oltre ad usare queste risorse specifiche si possono usare anche le mailing-list generiche [[https://lists.debian.org/debian-user|debian-user]] e [[https://lists.debian.org/debian-devel|debian-devel]], i canali IRC #debian o #debian-next, e naturalmente il [[https://bugs.debian.org|sistema di tracciamento dei bug di Debian]]. Si può anche guardare l'[[it/DebianDesktopHowTo|HOWTO sul Desktop in Debian]].

=== Come installare Debian Testing (la prossima stable) ===

Il modo sicuro per installare testing da zero è quello di fare un'installazione minimale con l'installatore della versione stabile e poi aggiornare a testing (vedere più sotto).

Sono disponibili anche le immagini delle [[http://cdimage.debian.org/cdimage/weekly-builds/|compilazioni settimanali]] e delle [[http://cdimage.debian.org/cdimage/daily-builds/|compilazioni giornaliere]] che permettono di installare Debian Testing direttamente. Alcune di queste sono immagini iso netinstall che richiedono la connessione ad Internet durante l'installazione.

In alternativa si può usare l'[[https://www.debian.org/devel/debian-installer|immagine per testing del debian-installer]], ma fare attenzione al fatto che l'installatore testing serve più per testare l'installatore che per installare testing. I bug nell'installatore per testing dovrebbero essere segnalati sullo pseudopacchetto debian-installer.

=== Come aggiornare a Debian Testing (la prossima stable) ===

||<tablewidth="100%" tablestyle=""bgcolor="#ffffff" width="32px" style="border-color: rgb(255, 0, 0); text-align: center;"> <!> ||<style="border-color: rgb(255, 0, 0);"> Aggiornare sempre a Debian Testing partendo dalla stable attuale. L'aggiornamento da oldstable non è supportato e può portare ad errori inattesi. ||

Per aggiornare a testing dalla stable attuale, se il rilascio stabile è già installato:
 1. Modificare le proprie [[it/SourcesList|fonti di apt]], cambiando "stable" (o <<DebianCodename(stable)>>, l'attuale nome in codice di stable) in "testing" (o <<DebianCodename(testing)>>, l'attuale nome in codice per il prossimo rilascio stabile).
 1. Rimuovere, disabilitare o commentare le fonti di apt per gli aggiornamenti di sicurezza di stable (ogni cosa che contenga "security.debian.org").
 1. Rimuovere, disabilitare o commentare qualsiasi altra fonte di apt specifica per stable, come *-backports o *-updates.
 1. Verificare che la propria installazione non sia fissata ad un rilascio specifico in '''/etc/apt/apt.conf.d/00default-release'''

Il nome in codice per il prossimo rilascio stable, ad es. "<<DebianCodename(testing)>>", seguirà "<<DebianCodename(testing)>>" attraverso la sua transizione a "stable" e successivamente a oldstable, mentre "testing" continuerà ad evolversi anche dopo un nuovo rilascio stabile. Se si preferisce tenere traccia del rilascio <<DebianCodenameLink(testing)>> quando diventa stable, aggiornare le proprie [[it/SourcesList|fonti di apt]] sostituendo "stable" o "testing" con "<<DebianCodename(testing)>>".

||<tablewidth="100%" tablestyle=""bgcolor="#ffffff" width="32px" style="border-color: rgb(255, 0, 0); text-align: center;"> <!> ||<style="border-color: rgb(255, 0, 0);"> Se si sta seguendo testing o il nome in codice della prossima stable, si dovrebbe sempre avere una voce '''{{{deb http://security.debian.org <"testing" o nome in codice>/-security main}}}''' corrispondente nelle proprie [[it/SourcesList|fonti di apt]]. Vedere [[https://www.debian.org/security/faq#testing|questa voce nelle FAQ]]. ||

Dopo l'installazione o la correzione delle fonti del software, eseguire '''{{{apt update && apt upgrade}}}''' regolarmente per ottenere nuove versioni e gli aggiornamenti di sicurezza. Se si nota che alcuni pacchetti non vengono aggiornati si dovrebbe provare anche '''{{{apt full-upgrade}}}''', ma tenere a mente che questo comando può anche installare e rimuovere pacchetti, perciò controllare attentamente tutte le azioni proposte prima di procedere.

=== Buone pratiche per utenti di Testing/Sid ===

Guardare le [[https://wiki.debian.org/DebianUnstable#What_are_some_best_practices_for_testing.2Fsid_users.3F|buone abitudini per utenti di Testing/Unstable]] e prendere in considerazione l'idea di metterle in pratica.

=== Buone pratiche per utenti di Testing ===

È una buona idea includere unstable ed experimental nelle proprie fonti di apt in modo da avere accesso ai pacchetti più nuovi quando è necessario. Con l'impostazione {{{APT::Default-Release}}} della [[it/AptConf|configurazione di apt]] o con il [[it/AptPreferences|pinning di apt]] si possono avere in modo predefinito i pacchetti da testing ma, se si aggiornano manualmente alcuni pacchetti a unstable o experimental, allora si otterranno gli aggiornamenti all'interno di tale suite fino a che quei pacchetti non migrano a unstable o testing. Il pinning di apt necessità di priorità minori di 990 e uguali o maggiori di 500 affinché questo funzioni correttamente. Si può fare il pinning anche di alcuni pacchetti in unstable/experimental di cui si desidera sempre la versione più recente.

È una buona idea installare gli aggiornamenti di sicurezza da unstable dato che per essi è necessario più tempo prima di raggiungere testing e il team di sicurezza rilascia gli aggiornamenti solo in unstable. Se si ha unstable tra le proprie fonti di apt ma con [[it/AptPreferences|pinning]] più basso di testing, si [[DebianBug:725934|può]] aggiungere automaticamente il pinning temporaneo per i pacchetti con problemi di sicurezza risolti in unstable usando l'output di DebianPackage:debsecan.
Line 22: Line 60:
||<tablewidth="100%" tablestyle=""bgcolor="#ff3333" width="32px" style="border-color: rgb(255, 0, 0); text-align: center;"> <!> ||<style="border-color: rgb(255, 0, 0);"> Se attualmente (pre-lenny) si sta usando testing, bisognerebbe cambiare il proprio {{{/etc/apt/sources.list}}} per seguire {{{lenny}}}, per ragioni di sicurezza; si veda questo [[http://lists.debian.org/debian-devel-announce/2008/06/msg00006.html|annuncio]] ||
Un esempio della mancanza di stabilità di testing è l'aggiornamento di perl dalla versione 5.6.0 alla 5.6.1 che ha lo ha reso incapace di trovare i propri moduli se si trovavano in un pacchetto compilato con perl-5.6.0. Per risolvere il problema basta settare la variabile d'ambiente PERL5LIB da /usr/lib/perl/5.6.0 .
Line 25: Line 61:
Testing cambia più spesso di [[it/DebianStable|stable]] , ma non follemente come [[it/DebianUnstable|unstable]]. Si veda anche [[it/DebianStability|stabilità di Debian]]. Un esempio dei tipi di problemi che possono verificarsi con la testing (futura stable) è stato l'aggiornamento da perl-5.6.0 a perl-5.6.1 che ha reso impossibile per perl trovare i propri moduli se provenivano da un pacchetto compilato con perl-5.6.0. Impostando la variabile d'ambiente PERL5LIB a /usr/lib/perl/5.6.0 manualmente era possibile risolvere il problema anche prima dell'entrata del pacchetto corretto in testing.
Line 27: Line 63:
Testing ha la peggior velocità negli aggiornamenti di sicurezza, in confronto a stable e unstable. Non è il caso di preferire testing se la sicurezza è la propria preoccupazione. ''(è ancora valido dopo il 06-06-2005?)'' Testing cambia più spesso di [[it/DebianStable|stable]], ma non in modo così frenetico come [[it/DebianUnstable|unstable]], ci si deve attendere che versioni nuove stabili dei programmi che si usano siano installate non appena sono pronte per testing (prossima stable), tranne quando testing viene congelata (in "freeze") per preparare un rilascio imminente di stable. Vedere anche [[it/DebianStability|Stabilità di Debian]].
Line 29: Line 65:
Se si sta seguendo {{{testing}}} ma in realtà si intende seguire [[it/DebianLenny|lenny]], bisogna aggiornare il proprio {{{/etc/apt/sources.list}}} sostituendo 'testing' con 'lenny'. L'alias 'lenny' seguirà 'lenny' nella sua transizione verso 'stable'. In confronto a stable e unstable, la prossima stable testing ha la peggiore velocità negli aggiornamenti di sicurezza. Non è il caso di preferire testing se la sicurezza è una priorità.
Line 31: Line 67:
Si può scoprire quale alias viene seguito da una distribuzione guardando nel Release file; ad esempio: Si può scoprire quale distribuzione venga seguita da un alias guardando nel file Release; ad esempio:
Line 34: Line 70:
Se si desidera sapere perché un pacchetto (o una sua particolare versione) non è ancora in testing, si veda http://bjorn.haxx.se/debian. Se si desidera sapere perché un pacchetto (o una sua particolare versione) non è ancora in testing, vedere [[https://qa.debian.org/excuses.php|le motivazioni per migrazione a testing per il pacchetto]].
Line 36: Line 72:
==Da testing a stable ==
Come fa ''Testing'' a diventare la nuova versione ''Stable''? :: si veda [[DebianReleaseFAQ]].
 Come fa ''Testing'' a diventare la nuova versione ''Stable''? :: Si vedano le [[DebianReleaseFAQ|FAQ sui rilasci Debian]].
Line 39: Line 74:
 * [[it/DebianSqueeze|Debian Squeeze]] - Squeeze è l'attuale distribuzione testing  * <<DebianCodenameLink(testing)>> è l'attuale distribuzione testing
Line 41: Line 76:
  * [[http://www.debian.org/doc/manuals/securing-debian-howto/ch10.en.html#s-security-support-testing|Supporto sicurezza per il ramo testing]] (da "Securing Debian Manual")
  * [[Status/Testing]] - Condizione attuale di Testing;
 * [[it/DebianReleases|Versioni di Debian]] - maggiori informazioni sulle diverse versioni di Debian;
  * [[it/DebianStable|Debian Stable]] - la versione Debian ufficiale (quella con il minor numero di bug e problemi di sicurezza);
  * [[it/DebianUnstable|Debian Unstable]] - il repository in cui vengono introdotti i pacchetti nuovi e non testati.
  * [[https://www.debian.org/doc/manuals/securing-debian-manual/ch10.en.html#security-support-testing|Supporto sicurezza per il ramo testing]] (da "Securing Debian Manual")
  * [[Status/Testing]] - attuale stato di testing
  * [[TestingRemovals]] - come richiedere la rimo
zione di un pacchetto da testing
 * [[it/DebianReleases|Rilasci Debian]] - maggiori informazioni sui diversi rilasci di Debian
  * [[it/DebianStable|Debian Stable]] - il rilascio ufficiale di Debian (quello con il minor numero di bug e di problemi di sicurezza)
  * [[it/DebianUnstable|Debian Unstable]] - repository in cui vengono introdotti i pacchetti nuovi e non testati
Line 47: Line 83:
CategoryRelease

Versioni di Debian > Debian Testing


  • Debian testing è l'attuale versione della prossima distribuzione stabile di Debian. È anche resa disponibile con il nome in codice della prossima versione stabile; Bookworm è il nome in codice dell'attuale versione testing.

Come funziona Debian Testing

Un pacchetto da Debian Unstable entra automaticamente nella distribuzione testing, la futura stable, se rispetta un elenco di requisiti:

  • deve essere stato in "unstable" per almeno 2-10 giorni (a seconda dell'urgenza del passaggio alla nuova versione);
  • deve essere stato compilato per tutte le architetture per le quali la versione che si trova in testing è stata compilata;
  • installare il pacchetto in testing non deve rendere la distribuzione meno installabile;
  • il pacchetto non deve provocare nuovi bug critici per il rilascio.

Per informazioni più dettagliate vedere la pagina web ufficiale di Debian Testing: https://www.debian.org/devel/testing

Questi requisiti dovrebbero assicurare che i pacchetti della futura stable in testing siano sia ragionevolmente aggiornati sia in uno stato funzionante. Nonostante ciò, a volte, specialmente quando i pacchetti vengono ristrutturati, quelli che non sono abbastanza rilasciabili possono andare in testing. Perciò può rimanere parte del divertimento di usare una versione di sviluppo in costante evoluzione.

Come usare Debian Testing (la futura stable)

Come prima cosa si deve controllare lo stato attuale della testing. Guardare le discussioni recenti negli archivi della mailing-list debian-testing e la pagina del Wiki sullo stato di Testing. Oltre ad usare queste risorse specifiche si possono usare anche le mailing-list generiche debian-user e debian-devel, i canali IRC #debian o #debian-next, e naturalmente il sistema di tracciamento dei bug di Debian. Si può anche guardare l'HOWTO sul Desktop in Debian.

Come installare Debian Testing (la prossima stable)

Il modo sicuro per installare testing da zero è quello di fare un'installazione minimale con l'installatore della versione stabile e poi aggiornare a testing (vedere più sotto).

Sono disponibili anche le immagini delle compilazioni settimanali e delle compilazioni giornaliere che permettono di installare Debian Testing direttamente. Alcune di queste sono immagini iso netinstall che richiedono la connessione ad Internet durante l'installazione.

In alternativa si può usare l'immagine per testing del debian-installer, ma fare attenzione al fatto che l'installatore testing serve più per testare l'installatore che per installare testing. I bug nell'installatore per testing dovrebbero essere segnalati sullo pseudopacchetto debian-installer.

Come aggiornare a Debian Testing (la prossima stable)

<!>

Aggiornare sempre a Debian Testing partendo dalla stable attuale. L'aggiornamento da oldstable non è supportato e può portare ad errori inattesi.

Per aggiornare a testing dalla stable attuale, se il rilascio stabile è già installato:

  1. Modificare le proprie fonti di apt, cambiando "stable" (o bullseye, l'attuale nome in codice di stable) in "testing" (o bookworm, l'attuale nome in codice per il prossimo rilascio stabile).

  2. Rimuovere, disabilitare o commentare le fonti di apt per gli aggiornamenti di sicurezza di stable (ogni cosa che contenga "security.debian.org").
  3. Rimuovere, disabilitare o commentare qualsiasi altra fonte di apt specifica per stable, come *-backports o *-updates.
  4. Verificare che la propria installazione non sia fissata ad un rilascio specifico in /etc/apt/apt.conf.d/00default-release

Il nome in codice per il prossimo rilascio stable, ad es. "bookworm", seguirà "bookworm" attraverso la sua transizione a "stable" e successivamente a oldstable, mentre "testing" continuerà ad evolversi anche dopo un nuovo rilascio stabile. Se si preferisce tenere traccia del rilascio Bookworm quando diventa stable, aggiornare le proprie fonti di apt sostituendo "stable" o "testing" con "bookworm".

<!>

Se si sta seguendo testing o il nome in codice della prossima stable, si dovrebbe sempre avere una voce deb http://security.debian.org <"testing" o nome in codice>/-security main corrispondente nelle proprie fonti di apt. Vedere questa voce nelle FAQ.

Dopo l'installazione o la correzione delle fonti del software, eseguire apt update && apt upgrade regolarmente per ottenere nuove versioni e gli aggiornamenti di sicurezza. Se si nota che alcuni pacchetti non vengono aggiornati si dovrebbe provare anche apt full-upgrade, ma tenere a mente che questo comando può anche installare e rimuovere pacchetti, perciò controllare attentamente tutte le azioni proposte prima di procedere.

Buone pratiche per utenti di Testing/Sid

Guardare le buone abitudini per utenti di Testing/Unstable e prendere in considerazione l'idea di metterle in pratica.

Buone pratiche per utenti di Testing

È una buona idea includere unstable ed experimental nelle proprie fonti di apt in modo da avere accesso ai pacchetti più nuovi quando è necessario. Con l'impostazione APT::Default-Release della configurazione di apt o con il pinning di apt si possono avere in modo predefinito i pacchetti da testing ma, se si aggiornano manualmente alcuni pacchetti a unstable o experimental, allora si otterranno gli aggiornamenti all'interno di tale suite fino a che quei pacchetti non migrano a unstable o testing. Il pinning di apt necessità di priorità minori di 990 e uguali o maggiori di 500 affinché questo funzioni correttamente. Si può fare il pinning anche di alcuni pacchetti in unstable/experimental di cui si desidera sempre la versione più recente.

È una buona idea installare gli aggiornamenti di sicurezza da unstable dato che per essi è necessario più tempo prima di raggiungere testing e il team di sicurezza rilascia gli aggiornamenti solo in unstable. Se si ha unstable tra le proprie fonti di apt ma con pinning più basso di testing, si può aggiungere automaticamente il pinning temporaneo per i pacchetti con problemi di sicurezza risolti in unstable usando l'output di debsecan.

Considerazioni

Un esempio dei tipi di problemi che possono verificarsi con la testing (futura stable) è stato l'aggiornamento da perl-5.6.0 a perl-5.6.1 che ha reso impossibile per perl trovare i propri moduli se provenivano da un pacchetto compilato con perl-5.6.0. Impostando la variabile d'ambiente PERL5LIB a /usr/lib/perl/5.6.0 manualmente era possibile risolvere il problema anche prima dell'entrata del pacchetto corretto in testing.

Testing cambia più spesso di stable, ma non in modo così frenetico come unstable, ci si deve attendere che versioni nuove stabili dei programmi che si usano siano installate non appena sono pronte per testing (prossima stable), tranne quando testing viene congelata (in "freeze") per preparare un rilascio imminente di stable. Vedere anche Stabilità di Debian.

In confronto a stable e unstable, la prossima stable testing ha la peggiore velocità negli aggiornamenti di sicurezza. Non è il caso di preferire testing se la sicurezza è una priorità.

Si può scoprire quale distribuzione venga seguita da un alias guardando nel file Release; ad esempio:

Se si desidera sapere perché un pacchetto (o una sua particolare versione) non è ancora in testing, vedere le motivazioni per migrazione a testing per il pacchetto.

Come fa ''Testing'' a diventare la nuova versione ''Stable''?

Si vedano le FAQ sui rilasci Debian.

Si veda anche


CategoryRelease