Differences between revisions 16 and 21 (spanning 5 versions)
Revision 16 as of 2013-06-02 10:46:31
Size: 7478
Comment: sync with English master
Revision 21 as of 2020-03-06 12:28:30
Size: 9297
Comment: sync with English master v. 115
Deletions are marked like this. Additions are marked like this.
Line 2: Line 2:
~-[[DebianWiki/EditorGuide#translation|Translation(s)]]: [[pt_BR/DebianInstall|Brasileiro]] - [[de/DebianInstall|Deutsch]] - [[el/DebianInstall|Ελληνικά]] - [[DebianInstall|English]] - [[es/DebianInstall|Español]] - [[fr/DebianInstall|Français]] - Italiano - [[DebianInstallDutch|Nederlands]] - [[DebianInstallPolish|Polski]] - [[ru/DebianInstall|Русский (Russkij)]] - [[zh_CN/DebianInstall|简体中文]]-~ ~-[[DebianWiki/EditorGuide#translation|Translation(s)]]: [[de/DebianInstall|Deutsch]] - [[el/DebianInstall|Ελληνικά]] - [[DebianInstall|English]] - [[es/DebianInstall|Español]] - [[fr/DebianInstall|Français]] - Italiano - [[ko/DebianInstall|Korean]] - [[DebianInstallDutch|Nederlands]] - [[DebianInstallPolish|Polski]] - [[pt_BR/DebianInstall|Brasileiro]] - [[ru/DebianInstall|Русский (Russkij)]] - [[si/DebianInstall|සිංහල-(Sinhala)]] - [[zh_CN/DebianInstall|简体中文]]-~
Line 4: Line 4:
<<TableOfContents(2)>> {{{#!wiki debian
https://www.debian.org/releases/stable/amd64/ - Guida all'installazione di Debian GNU/Linux<<BR>>
https://debian-handbook.info/browse/stable/sect.installation-steps.html - Debian Administrator's Handbook - Installare Debian, passo-passo
}}}
<<TableOfContents>>
Line 6: Line 10:
= Introduzione =
 Debian GNU/Linux viene distribuita liberamente su internet. È possibile installarla in diversi modi: da CD, DVD, USB o disco Blueray, da rete, facendo il bootstrap dall'interno di un'altra distribuzione Linux o da un sistema MS Windows. Una volta completata l'installazione iniziale, gli aggiornamenti successivi e la manutenzione vengono effettuati usando strumenti di gestione dei pacchetti incorporati in Debian. È possibile aggiornare i programmi principali o persino effettuare una transizione tra due diversi rilasci di Debian, senza riavviare il sistema.
----
== Prendere familiarità con i rilasci Debian ==
Fare riferimento alla pagina sui [[it/DebianReleases|Rilasci Debian]] per maggiori informazioni sulle versioni di Debian, ma ci si può fare guidare dalle idee seguenti per le proprie decisioni.
Line 9: Line 14:
= Documentazione = === Stable/Stabile ===
Il punto focale di Debian sin dalla sua nascita è stato l'essere "Stabile", come reazione a quanto altro esisteva allora: SoftLandingSystems "''SLS''" e ''Slackware''. Debian ha scelto la stabilità come necessaria agli amministratori per i server.
Line 11: Line 17:
{{{#!wiki debian
[[http://www.debian.org/releases/stable/i386/index.html.it|Guida all'installazione di Debian GNU/Linux]] (i386, ramo stabile) <<BR>>
[[http://www.debian.org/releases/stable/installmanual.it.html|Guida all'installazione di Debian GNU/Linux]] (tutte le architetture, ramo stabile)
}}}
Scegliere Debian "[[it/DebianStable|Stable]]" se si desidera semplicemente che il computer funzioni per un tempo prolungato, senza il rischio che i nuovi pacchetti scombinino le proprie abitudini o flusso di lavoro. Nella maggior parte dei casi, quando le persone parlano di Debian fanno riferimento a Debian "Stable". Le immagini per l'installazione via rete di stable (<<DebianCodename(stable)>>) possono essere trovate all'indirizzo http://www.debian.org/CD/netinst/
Line 16: Line 19:
Le sezioni 4, 5 e 6 descrivono come ottenere i supporti di installazione, avviare il sistema di installazione e usare il [[DebianInstaller|Debian Installer]]. === Testing ===
Se è importante avere pacchetti recenti di ''tutto'' il software installato che in modo continuo vengono incorporati in Debian e si accetta l'idea di scaricare e installare costantemente aggiornamenti che portano ad un bug ogni tanto, e si desidera aiutare ad eliminare i bug che rischiano di arrivare in ''Stable'', si può scegliere Debian "[[it/DebianTesting|Testing]]". Le immagini per l'installazione via rete di testing (<<DebianCodename(testing)>>) possono essere trovate all'indirizzo http://www.debian.org/devel/debian-installer/.
Line 18: Line 22:
= Quale versione di Debian installare =
Vedere [[it/DebianReleases|Rilasci Debian]].
=== Unstable ===
Se è importante avere i pacchetti assolutamente più recenti disponibili in Debian si dovrebbe considerare Debian "[[it/DebianUnstable|Unstable]]". Non ci sono attualmente immagini per l'installazione via rete di unstable. Se si desidera installare unstable, scaricare l'immagine per stable e aggiornare ad unstable passando per testing, modificando /etc/apt/sources.list.
Line 21: Line 25:
= Supporti per l'installazione = ----
== Scegliere il supporto di installazione appropriato ==

Assicurarsi di scaricare l'installatore per la propria [[http://www.debian.org/ports/|architettura hardware]]. (L'architettura [[http://www.debian.org/ports/i386/|i386]] è per le CPU a 32 bit sia Intel sia AMD. L'architettura [[http://www.debian.org/ports/amd64/|amd64]] è per le CPU a 64 bit sia Intel sia AMD.). L'architettura [[http://www.debian.org/ports/amd64/|amd64]] è quella giusta per la maggior parte dell'hardware comune.

Ci sono 2 opzioni principali per i supporti di installazione, che possono essere ciò di cui si ha bisogno.

=== L'immagine per l'installazione via rete ===
Line 25: Line 36:
Generalmente si ottiene l'[[DebianInstaller|installatore Debian]] sul supporto di un rilascio (come un CD) e lo si usa per installare l'insieme desiderato di pacchetti, dallo stesso supporto o via rete. Ci sono metodi alternativi come l'avvio da rete o l'installazione dall'interno di un sistema esistente usando [[it/Debootstrap|Debootstrap]].

== Scaricare e masterizzare un CD per l'installazione via rete ==
Per coloro che hanno un accesso Internet a banda larga è spesso preferibile usare un CD minimale per l'installazion
e via rete piuttosto che scaricare un intero insieme di immagini .iso da 650 MB. Questa ISO per l'installazione da rete (chiamata "netinst") contiene i pochi pacchetti fondamentali per installare un sistema Debian di base. Durante la procedura di installazione, vengono scaricati da Internet solo i pacchetti necessari, rendendo la procedura nel complesso più efficiente. Un'immagine .iso "netinst" è grande circa 180 MB. È disponibile anche l'ancora più piccola immagine per [[https://secure.wikimedia.org/wikipedia/en/wiki/Cd|CD "Businesscard"]] di circa 40 MB.
Per coloro che hanno un accesso Internet a banda larga è spesso preferibile usare un'immagine di installazione minimale via rete piuttosto che scaricare un intero insieme di immagini .iso da 650 MB. Questa ISO per l'installazione da rete (chiamata "netinst") contiene i pochi pacchetti fondamentali per installare un sistema Debian di base. Durante la procedura di installazione, vengono scaricati da Internet solo i pacchetti necessari, rendendo la procedura nel complesso più efficiente. Un'immagine .iso "netinst" è grande circa 180 MB.
Line 34: Line 42:
== Scaricare e masterizzare un intero set di CD/DVD ==
L'intero set di CD può essere scaricato in formato .iso da:
=== L'intera immagine "CD/DVD" ===
Queste immagini sono per coloro che hanno bisogno di tutti i pacchetti disponibili che sono nell'attuale rilascio "[[it/DebianStable|stabile]]" di Debian.
Line 37: Line 45:
 * http://www.debian.org/distrib/index.it.html - la pagina ufficiale di download
 * http://www.debian.org/CD/http-ftp/index.it.html - mirror di Debian
Sebbene ci siano più di 30 CD (o 5 DVD) in un set completo, solo il primo CD o DVD è necessario per l'installazione di Debian. Le immagini aggiuntive sono opzionali e includono pacchetti in più, che possono essere scaricati singolarmente durante l'installazione o in un momento successivo.
Line 40: Line 47:
Se si desidera scaricare una o più immagini CD complete da 650 MB, è consigliato utilizzare lo strumento [[jigdo]] che divide il carico su vari server Debian, rendendo più leggero il loro carico e permettendo un download più veloce agli utenti. ----
Line 42: Line 49:
 * http://www.debian.org/CD/jigdo-cd - [[jigdo]] ''(migliore)'' == Firmware non libero ==
Fare riferimento alla pagina sul [[it/Firmware|Firmware]] per sapere se è necessario scaricare firmware affinché l'installazione abbia successo, e come farlo.
Line 44: Line 52:
Sebbene vi siano più di 30 CD (o 5 DVD), occorre solo il primo CD per installare Debian: gli altri sono opzionali ed includono programmi extra che possono essere scaricati individualmente durante l'installazione oppure in un momento successivo.

 * Si veda [[DebianCDContents]] (in inglese) per l'elenco dei programmi contenuti in ogni CD.
Si può usare direttamente una delle immagini aggiuntive compilate dell'installatore che include anche tutti i pacchetti del firmware non libero. Ci sono immagini di CD "netinst" e anche immagini dell'installatore su DVD; vedere http://cdimage.debian.org/cdimage/unofficial/non-free/cd-including-firmware/
----
Line 49: Line 56:
== Comprare un set di CD ==
Il modo più semplice di installare Debian è di farlo con un set di CD acquistati da un rivenditore. Esiste un elenco di rivenditori Debian:
== Creare un dispositivo USB Flash Debian avviabile ==
Una volta finito di scaricare il file .iso, il passo successivo è creare una qualche forma di supporto avviabile che possa essere utilizzato per installare Debian. La forma più comune di installazione è da un'unità flash USB. Se si desidera utilizzare un CD o DVD, si può comunque usare tale metodo. Per masterizzare il file .iso su un CD, usare [[http://www.imgburn.com/|IMGBurn]]
Line 52: Line 59:
 * http://www.debian.org/CD/vendors/index.it.html Per creare un dispositivo USB avviabile da Windows, Mac OS o un'installazione GNU/Linux preesistente, una scelta affidabile è usare [[https://rufus.ie/|Rufus]].
----
Line 54: Line 62:
== Avviare da un dispositivo USB Flash ==
Se si ha intenzione di fare il dual-boot con un altro sistema operativo, entrambi i sistemi operativi devono essere installati con la stessa modalità di avvio. La maggior parte dei computer prodotti dopo il 2012 usa la modalità UEFI, perciò questa configurazione impone l'uso della modalità UEFI quando si installa e si avvia Debian. Se l'altro sistema sul computer è installato in modalità BIOS (datata), allora è necessario installare anche Debian in modalità BIOS.
Line 55: Line 65:
= Fare il boot via rete da un altro sistema Debian =
C'è anche la possibilità di fare il boot da un altro computer senza il bisogno alcun tipo di supporto (CD o altro). Tutto quello che occorre è un computer da cui installare Debian, con TFTPD e DHCPD funzionanti. Questo metodo è anche detto installazione via "netboot".
Si dovrebbe poter controllare l'attuale modalità di avvio nei primissimi secondi dell'avvio del computer. Alcune opzioni comuni per farlo includono i tasti "F2", "F8", "F12" e "Del".
Line 58: Line 67:
 * [[PXEBootInstall]] - il manuale per impostare un server di avvio di rete. Attualmente il Secure Boot non è disponibile in Debian "Stretch". Affinché l'installazione abbia successo assicurarsi che il Secure Boot sia disattivato. Il prossimo rilascio stabile di Debian, con nome in codice "[[it/DebianBuster|Buster]]", ha il Secure Boot.
Line 60: Line 69:
= Installare dall'interno di un sistema esistente = Una volta impostata la corretta modalità di avvio, si è pronti per avviare l'installazione. Se l'Installatore Debian non si carica potrebbe essere necessario cambiare le proprie opzioni di avvio e specificare l'avvio da USB.
----
Line 62: Line 72:
Ciò può essere fatto, anche dall'interno di un'altra distribuzione, usando [[it/Debootstrap|Debootstrap]]. == Installazione ==
'''Prima di fare qualsiasi cambiamento importante al proprio computer si dovrebbe SEMPRE fare il backup di tutto il proprio lavoro. Anche se l'Installatore Debian è stato testato attentamente, non può evitare che l'utente faccia errori né evitare un'interruzione dell'alimentazione nella città dell'utente mentre sta installando il nuovo sistema operativo.'''
Line 64: Line 75:
= Vedere anche = ###To use sudo and your regular password for system administration, leave the root password empty during installation.
----

== FAQ sull'installazione ==
ToDo
----

== Suggerimenti post-installazione ==
ToDo
----

== Vedere anche ==
Line 69: Line 91:
 * [[Installation+Archive+USBStick|Un installatore e archivio di pacchetti portabile]]
Line 72: Line 95:
 * [[it/Debootstrap|Come installare dall'interno di un sistema esistente]]
Line 74: Line 98:
 * [[http://www.debian.org/releases/stable/installmanual|Guida all'Installazione di Debian GNU/Linux]] (tutte le architetture, ramo stabile)
 * [[PXEBootInstall]] - Il manuale per impostare un server netboot
 * http://www.debian.org/CD/vendors
 * [[http://cdimage.debian.org/cdimage/|Tutte le immagini Debian]]
Line 75: Line 103:

ToDo: this page needs a major rewrite.


||<-2 style="border-top:0;border-left:0">||<-5>''Sorgente per queste componenti''||
|| '''Supporto''' ||'''Boot''' ||'''udeb'''||'''Sistema base'''||'''XWindow'''||'''Desktop'''||'''Pacchetti a richiesta'''||
||<-7 style="background-color:#aaccff; font-size:8pt; margin:2pt">CD (ottici)||
|| '''Business card CD'''|| CD || CD || Net || Net || Net || Net ||
|| '''Netinst CD card'''|| CD || CD || CD || Net || Net || Net ||
|| '''CD-1''' || CD || CD || CD || CD || CD o Net || CD o Net ||
|| '''DVD''' || DVD || DVD || DVD || DVD || DVD || DVD o Net ||
|| '''Blueray disk''' || BD || BD || BD || BD || BD || BD ||
||<-7 style="background-color:#aaccff; font-size:8pt; margin:2pt"> Chiave USB ||
|| '''hd-media''' || USB || iso ||<-4> iso o Net ||
||<-7 style="background-color:#aaccff; font-size:8pt; margin:2pt"> Floppy ||
|| '''Floppy'''<<FootNote(L'avvio del DebianInstaller da dischetti floppy non è più supportato a partire da Lenny.)>> || Floppy ||<-5> CD o DVD o Net ||
||<-7 style="background-color:#aaccff; font-size:8pt; margin:2pt"> Netboot ||
|| '''Netboot''' || TFTP || Net || Net || Net || Net || Net ||
|| '''mini-iso''' || CD || Net || Net || Net || Net || Net ||
||<-7 style="background-color:#aaccff; font-size:8pt; margin:2pt"> DOS / MS Windows ||
|| '''win32-loader''' || Windows<<FootNote(win32-loader non avvia veramente da windows: aggiunge una voce nel menu di avvio, in boot.ini, che carica il kernel del Debian-Installer un initrd dalla partizione NTFS)>> || Net || Net || Net || Net || Net ||
----
CategoryQuickInstall
ToDo | CategoryObsolete - this page needs a thorough rewrite

Translation(s): Deutsch - Ελληνικά - English - Español - Français - Italiano - Korean - Nederlands - Polski - ?Brasileiro - Русский (Russkij) - සිංහල-(Sinhala) - 简体中文


https://www.debian.org/releases/stable/amd64/ - Guida all'installazione di Debian GNU/Linux
https://debian-handbook.info/browse/stable/sect.installation-steps.html - Debian Administrator's Handbook - Installare Debian, passo-passo


Prendere familiarità con i rilasci Debian

Fare riferimento alla pagina sui Rilasci Debian per maggiori informazioni sulle versioni di Debian, ma ci si può fare guidare dalle idee seguenti per le proprie decisioni.

Stable/Stabile

Il punto focale di Debian sin dalla sua nascita è stato l'essere "Stabile", come reazione a quanto altro esisteva allora: ?SoftLandingSystems "SLS" e Slackware. Debian ha scelto la stabilità come necessaria agli amministratori per i server.

Scegliere Debian "Stable" se si desidera semplicemente che il computer funzioni per un tempo prolungato, senza il rischio che i nuovi pacchetti scombinino le proprie abitudini o flusso di lavoro. Nella maggior parte dei casi, quando le persone parlano di Debian fanno riferimento a Debian "Stable". Le immagini per l'installazione via rete di stable (bullseye) possono essere trovate all'indirizzo http://www.debian.org/CD/netinst/

Testing

Se è importante avere pacchetti recenti di tutto il software installato che in modo continuo vengono incorporati in Debian e si accetta l'idea di scaricare e installare costantemente aggiornamenti che portano ad un bug ogni tanto, e si desidera aiutare ad eliminare i bug che rischiano di arrivare in Stable, si può scegliere Debian "Testing". Le immagini per l'installazione via rete di testing (bookworm) possono essere trovate all'indirizzo http://www.debian.org/devel/debian-installer/.

Unstable

Se è importante avere i pacchetti assolutamente più recenti disponibili in Debian si dovrebbe considerare Debian "Unstable". Non ci sono attualmente immagini per l'installazione via rete di unstable. Se si desidera installare unstable, scaricare l'immagine per stable e aggiornare ad unstable passando per testing, modificando /etc/apt/sources.list.


Scegliere il supporto di installazione appropriato

Assicurarsi di scaricare l'installatore per la propria architettura hardware. (L'architettura i386 è per le CPU a 32 bit sia Intel sia AMD. L'architettura amd64 è per le CPU a 64 bit sia Intel sia AMD.). L'architettura amd64 è quella giusta per la maggior parte dell'hardware comune.

Ci sono 2 opzioni principali per i supporti di installazione, che possono essere ciò di cui si ha bisogno.

L'immagine per l'installazione via rete

Vedere http://www.debian.org/distrib/index.it.html

Per coloro che hanno un accesso Internet a banda larga è spesso preferibile usare un'immagine di installazione minimale via rete piuttosto che scaricare un intero insieme di immagini .iso da 650 MB. Questa ISO per l'installazione da rete (chiamata "netinst") contiene i pochi pacchetti fondamentali per installare un sistema Debian di base. Durante la procedura di installazione, vengono scaricati da Internet solo i pacchetti necessari, rendendo la procedura nel complesso più efficiente. Un'immagine .iso "netinst" è grande circa 180 MB.

Se la scheda di rete non viene riconosciuta dall'installatore si può prendere in considerazione l'idea di fare l'installazione usando una connessione cablata (cavo ethernet) oppure installare usando una scheda di rete diversa. In ogni modo potrebbe essere preferibile installare con una connessione cablata per questioni di banda o semplicemente per posticipare la configurazione wireless ad un momento successivo all'installazione iniziale.

Se non è possibile stabilire una connessione di rete durante l'installazione, allora sarà necessario usare il set completo di CD o DVD per l'installazione.

L'intera immagine "CD/DVD"

Queste immagini sono per coloro che hanno bisogno di tutti i pacchetti disponibili che sono nell'attuale rilascio "stabile" di Debian.

Sebbene ci siano più di 30 CD (o 5 DVD) in un set completo, solo il primo CD o DVD è necessario per l'installazione di Debian. Le immagini aggiuntive sono opzionali e includono pacchetti in più, che possono essere scaricati singolarmente durante l'installazione o in un momento successivo.


Firmware non libero

Fare riferimento alla pagina sul Firmware per sapere se è necessario scaricare firmware affinché l'installazione abbia successo, e come farlo.

Si può usare direttamente una delle immagini aggiuntive compilate dell'installatore che include anche tutti i pacchetti del firmware non libero. Ci sono immagini di CD "netinst" e anche immagini dell'installatore su DVD; vedere http://cdimage.debian.org/cdimage/unofficial/non-free/cd-including-firmware/


Creare un dispositivo USB Flash Debian avviabile

Una volta finito di scaricare il file .iso, il passo successivo è creare una qualche forma di supporto avviabile che possa essere utilizzato per installare Debian. La forma più comune di installazione è da un'unità flash USB. Se si desidera utilizzare un CD o DVD, si può comunque usare tale metodo. Per masterizzare il file .iso su un CD, usare IMGBurn

Per creare un dispositivo USB avviabile da Windows, Mac OS o un'installazione GNU/Linux preesistente, una scelta affidabile è usare Rufus.


Avviare da un dispositivo USB Flash

Se si ha intenzione di fare il dual-boot con un altro sistema operativo, entrambi i sistemi operativi devono essere installati con la stessa modalità di avvio. La maggior parte dei computer prodotti dopo il 2012 usa la modalità UEFI, perciò questa configurazione impone l'uso della modalità UEFI quando si installa e si avvia Debian. Se l'altro sistema sul computer è installato in modalità BIOS (datata), allora è necessario installare anche Debian in modalità BIOS.

Si dovrebbe poter controllare l'attuale modalità di avvio nei primissimi secondi dell'avvio del computer. Alcune opzioni comuni per farlo includono i tasti "F2", "F8", "F12" e "Del".

Attualmente il Secure Boot non è disponibile in Debian "Stretch". Affinché l'installazione abbia successo assicurarsi che il Secure Boot sia disattivato. Il prossimo rilascio stabile di Debian, con nome in codice "Buster", ha il Secure Boot.

Una volta impostata la corretta modalità di avvio, si è pronti per avviare l'installazione. Se l'Installatore Debian non si carica potrebbe essere necessario cambiare le proprie opzioni di avvio e specificare l'avvio da USB.


Installazione

Prima di fare qualsiasi cambiamento importante al proprio computer si dovrebbe SEMPRE fare il backup di tutto il proprio lavoro. Anche se l'Installatore Debian è stato testato attentamente, non può evitare che l'utente faccia errori né evitare un'interruzione dell'alimentazione nella città dell'utente mentre sta installando il nuovo sistema operativo.


FAQ sull'installazione

ToDo


Suggerimenti post-installazione

ToDo


Vedere anche


ToDo | CategoryObsolete - this page needs a thorough rewrite