Translation(s): English - Italiano


#debian è un canale IRC ospitato gentilmente su OFTC e freenode in cui si può entrare per discutere in tempo reale con altri utenti Debian. Per farlo è necessario un client IRC: apt-get install irssi, xchat, talksoup.app, konversation o kopete. Esiste inoltre un gran numero di altre alternative.

Vedere la pagina su IRC per un elenco di altri canali relativi a Debian. Questo è particolarmente importante per coloro che non parlano bene l'inglese o che usano architetture diverse da i386. Vedere la pagina delle FAQ per risposte ad ulteriori domande frequenti.

Le regole di base del canale sono elencate di seguito.

Prima studiare il problema

1. È raccomandato leggere la documentazione e le pagine di manuale. Mostrare di aver cercato di farlo. Non è utile se devono essere altri a dover cercare queste informazioni per chi pone la domanda. La documentazione che può essere consultata include: pagine man, l'opzione --help dei comandi, le pagine info GNU info <comando>, la documentazione dei pacchetti nella directory /usr/share/doc/<pacchetto>.

Come porre domande

2a. Presentare semplicemente il problem cercando di essere più dettagliati possibile. Dire quale versione di Debian si usa, cosa si sta cercando di fare, quale comando si è inserito (se si è digitato qualcosa) e cosa ha detto il messaggio di errore (se ce n'è stato uno). Consultare Come porre domande intelligenti. Aiuta anche se si pone la domanda su una sola riga. È difficile seguire frasi separate da alcuni minuti in un canale IRC con molto traffico.

2b. Essere gentili e pazienti. Leggere http://www.oftc.net/oftc/Constitution#Network_Policy, http://www.freenode.net/policy.shtml e http://www.freenode.net/channel_guidelines.shtml. Potrebbe anche essere utile leggere le statistiche del canale, mentre si aspetta che qualcuno risponda.

2c. Inviare la domanda a tutto il canale, non a una persona in particolare. Evitare specialmente di inviare messaggi privati alle persone. I messaggi privati ai bot invece possono restituire risposte immediate sia in forma di nozioni statiche e riferimenti alle liste dei pacchetti Debian. Un bot potrebbe già avere una risposta preconfezionata alla propria domanda, il che aiuta a ridurre il carico di lavoro per gli aiutanti in persona.

2d.

Cosa fare se non si ottiene alcuna risposta

3a. Se non si ottiene una risposta, stare seduti calmi e ripetere la domanda dopo 10 minuti. I canali IRC sono trafficati e molte persone possono non rispondere immediatamente. In situazioni sfortunate potrebbe non essere presente nessuno che ha familiarità con il problema in questione, perciò ripetere la domanda incessantemente non velocizzerà le cose.

3b. Se il problema non è ancora risolto, tornare dopo 8 o 16 ore. I canali hanno una frequentazione internazionale e le persone presenti da tutto il mondo cambiano coll'orario, per esempio tra UTC-7 e UTC+7.

3c. Se nessuno è in grado di rispondere alla propria domanda, provare nella mailing-list debian-user. Ci si può iscrivere su http://www.debian.org/MailingLists/subscribe e si possono inviare le domande a debian-user@lists.debian.org . È aperta ai non iscritti, ma il comportamento predefinito è di non mandare una copia carbone delle risposte al mittente originale (cioè, le risposte vanno solo in lista) perciò, se non ci si iscrive, si dovrà impostare il proprio campo Mail-Followup-To in modo che includa sia la mailing-list sia sé stessi oppure spulciare gli archivi della mailing-list su http://lists.debian.org/. Dato che la lista è ad alto traffico, è importante porre una domanda intelligente. Includere tutte le informazioni che si ritengono rilevanti ed assicurarsi di dire quale documentazione è stata consultata, cosa si è provato a fare e quali sintomi hanno portato al problema. Non cedere alla tentazione di usare un oggetto del messaggio contenente HELP, AIUTO, URGENTE o URGENT: questi messaggi tendono ad essere ignorati senza essere nemmeno letti (il mittente non è un "caso speciale" rispetto a tutti gli altri).

In generale, non chiedere risposte private. Impostare invece il proprio campo Cc in modo da contenere il proprio indirizzo ed essere così notificati quando qualcuno risponde. Se il problema è urgente per la propria azienda, ci sono consulenti a pagamento. Quando si risponde, fare uno sforzo reale di tagliare il materiale ridondante e di evitare di scrivere sopra al messaggio citato per una questione di chiarezza; usare invece lo stile di risposta in linea. I libri si leggono dall'alto in basso, i giornali si leggono dall'alto in basso, perciò seguire questo stile nelle proprie risposte (qualcuno parla, e si risponde sotto ad esso). Se le persone devono fare sforzi per leggere la domanda alla fina prima di poter lavorare a risolvere il problema, probabilmente il messaggio verrà ignorato.

Cose da non fare in nessuna circostanza

4. Se si dice a qualcuno di eseguire 'rm -rf *', o una variante del comando, si verrà banditi, non importa chi si sia. Anche se è detto in modo scherzoso; non è divertente far cancellare i propri dati a qualcuno che è nuovo di Debian.

Sono stato bandito!

5a. Si sta usando l'utente root? Fai il login come utente normale per accedere a #debian. Si sta usando Tor? Registrarsi con il Nickserv e quindi attivare l'impostazione cloak: "/msg nickserv set cloak on"

5b. Si è veramente banditi? Se si è stati buttati fuori da debhelper per avere inondato il canale, si può semplicemente rientrare. In futuro usare paste.debian.net per trasferire grandi quantità di dati. Se è stata impostata la modalità +q (silenzioso) sul proprio nick, solitamente questa scade dopo circa 10 minuti.

5c. Se si desidera che venga rimosso un ban, si può chiedere una revisione su #debian-ops. È più facile che venga concessa con il passare del tempo e se si ammette il proprio ruolo negli eventi che hanno portato al ban. A scopo indicativo, molte poche persone vengono bandite dal canale in modo permanente.