Translation(s): English - Français - Italiano

(!) ?Discussion


Una interfaccia a riga di comando o CLI è un metodo per interagire con un computer dandogli righe di comandi testuali (cioè una sequenza di caratteri), o dall'input con la tastiera o da uno script. A volte ci si riferisce ad essa anche con il termine CLUE, per Command Line User Environment (ambiente utente a riga di comando). Nella sua forma più semplice, l'utente digita un comando dopo che il computer mostra un carattere di prompt. Il sistema del computer (cioè il programma che accetta quell'input) esegue poi il comando dato. Il risultato può essere un output testuale o l'inizializzazione e l'esecuzione di un qualche programma, la modifica dell'output grafico su un monitor o una stampante, oppure una modifica in un filesystem (per esempio la cancellazione, modifica o creazione di un file).

Il termine viene solitamente usato in contrasto con l'interfaccia utente grafica (GUI) in cui i comandi sono tipicamente dati muovendo un puntatore (come il puntatore del mouse) e/o premendo un tasto (cioè "cliccando", spesso su un tasto montato sul mouse).

I programmi che implementano queste interfacce sono spesso chiamati interpreti della riga di comando. Esempi di tali programmi includono le varie diverse shell, VMS DCL (Digital Command Language) e cose simili come command.com di CP/M e DOS, entrambi basati pesantemente sulle interfacce dei sistemi operativi RSX e RSTS di DEC (che erano anch'esse interfacce a riga di comando).

Ci sono anche altri programmi che usano la CLI. Il programma di disegno CAD AutoCAD ne è un esempio molto noto. In alcuni ambienti informatici, come il sistema operativo Oberon o l'interfaccia utente Smalltalk, la maggior parte del testo che appare sullo schermo può essere usata per dare comandi.

I comandi dati su un'interfaccia a riga di comando hanno spesso la forma

 faiQualcosa come suUnFile

oppure

 faiQualcosa come < FileDiInput > FileDiOutput

faiQualcosa corrisponde ad un verbo, come ad un avverbio (descrive come il comando deve essere eseguito in questa situazione: per esempio, se deve essere particolarmente prolisso ("verbose") o particolarmente silenzioso ("quiet")) e suUnFile corrisponde ad un oggetto (spesso uno o più file) su cui il comando deve essere eseguito. Il carattere '>' isolato nel secondo esempio è un carattere di ridirezione, che dice al sistema operativo (cioè di solito ad un interprete shell di comandi) di inviare l'output del comando che lo precede (cioè quello alla sinistra di '>') ad una qualche altra posizione (cioè il file specificato alla destra di '>'). Un altro carattere di ridirezione comune ed importante è la ?pipe ('|'), che dice alla CLI di trattare l'output di questo comando come input per un altro; questo può essere un meccanismo molto potente per l'utente come spiegato in Pipe_(Unix) e Pipes_and_filters.

Vantaggi della interfaccia a riga di comando

Anche se i nuovi utenti sembrano imparare come eseguire le operazioni più comuni più velocemente con la GUI, le CLI ben progettate hanno svariati vantaggi:

Collegamenti