Differences between revisions 6 and 14 (spanning 8 versions)
Revision 6 as of 2012-12-24 08:28:55
Size: 8549
Comment: sync with English version
Revision 14 as of 2020-03-20 08:52:07
Size: 14391
Comment: sync with English master v. 70
Deletions are marked like this. Additions are marked like this.
Line 4: Line 4:
''Nota: La pagina tratta del Bluetooth su Debian per l'utente finale, per le informazioni per gli sviluppatori si veda la pagina [[it/Bluetooth|Bluetooth]].''

= Usare il Bluetooth in un sistema Debian =
'''Usare il Bluetooth in un sistema Debian'''

''Nota: la pagina tratta del Bluetooth su Debian per l'utente finale, per le informazioni per gli sviluppatori si veda la pagina [[it/Bluetooth|Bluetooth]].''

<<TableOfContents(3)>>
Line 21: Line 23:
Installare il supporto per Bluetooth (pacchetto DebPkg:bluetooth):

{{{
aptitude install bluetooth
}}}

Consultare il file `/usr/share/doc/bluez-utils/README.Debian.gz` (in testing/unstable è ''bluez'' invece di ''bluez-utils'').

Assicurarsi che il demone Bluetooth sia in esecuzione:
{{{
# /etc/init.d/bluetooth status
[[it/PackageManagement#Installare|Installare]] il supporto per Bluetooth (pacchetto DebianPkg:bluetooth):

Consultare il file `/usr/share/doc/bluez/README.Debian.gz` per capire come funzionano le cose.

Assicurarsi che il demone Bluetooth sia in esecuzione. In caso contrario farlo partire:

{{{
# service bluetooth status
Line 35: Line 34:
In caso contrario farlo partire con:
{{{
# /etc/init.d/bluetooth start
}}}

== Associazione ==

Per ragioni di sicurezza i dispositivi Bluetooth dialogheranno tra loro solo se sono stati prima "presentati" (un pò come nella vita reale :-)), questo processo viene chiamato [[http://en.wikipedia.org/wiki/Bluetooth#Pairing|associazione]].

Si noti che l'associazione è solitamente necessaria solo la prima volta che due dispositivi interagiscono, dopodiché si ricorderanno l'uno dell'altro e non sarà necessario alcuno scambio di PIN. Tuttavia dipende dai dispositivi coinvolti (in alcuni ciò è configurabile).

Per associarli serve un ''agente di chiavi d'accesso'', le scelte sono:

=== Associazione usando uno strumento grafico ===
 * gnome-bluetooth (per GNOME)
{{{
aptitude install gnome-bluetooth
}}}

* o bluedevil (per KDE)
{{{
aptitude install bluedevil
}}}

kbluetooth è obsoleto; l'attuale interfaccia grafica per KDE è bluedevil.

 * o blueman
(Gtk2)
{{{
aptitude install blueman

Riavviare il server X Window,
è richiesto affinché l'avviso a comparsa descritto nei passi successivi appaia correttamente.

È ora possibile provare l'associazione, sul dispositivo bisogna scegliere un menu simile a "impostazioni", "connessione" o "Bluetooth" e avviare una ricerca di altri dispositivi. Si dovrebbe trovare il sistema Debian con un nome simile a `debian-0`, dove `debian` è il nome dell'host, quindi selezionarlo; verrà richiesto un PIN, sceglierne uno di quattro cifre, tipo ''2309''.

Sul computer apparirà un avviso a comparsa che richiede il PIN, qualcosa come {{{Associazione richiesta dal telefono (xx:xx:xx:xx:xx:xx)}}} dove `telefono` è il nome del telefono e `xx:xx:xx:xx:xx:xx` è il MAC.

Cliccare sull'avviso, ne apparirà un altro che chiede il PIN, inserire quello creato in precedenza e premere il tasto [Invio]; il telefono vede che il PIN corrisponde e lo visualizza sul suo display.

Entrambi i dispositivi sono ora associati.

=== Associazione usando bluetooth-agent ===

Se non si vuole o non si può usare Gnome o KDE, è anche possibile utilizzare ''bluetooth-agent'' per l'associazione, se si utilizza Debian testing o unstable questo è parte del pacchetto bluez, quindi dovrebbe essere già installato.
{{{
# service bluetooth start
}}}

== Accoppiamento ==

Per ragioni di sicurezza i dispositivi Bluetooth dialogheranno tra loro solo se sono stati prima "presentati" (un po' come nella vita reale :-)), questo processo viene chiamato [[http://en.wikipedia.org/wiki/Bluetooth#Pairing|accoppiamento]].

Si noti che l'accoppiamento è solitamente necessaria solo la prima volta che due dispositivi interagiscono, dopodiché si ricorderanno l'uno dell'altro e non sarà necessario alcuno scambio di PIN. Tuttavia dipende dai dispositivi coinvolti (in alcuni ciò è configurabile).

Per accoppiarli serve un ''agente di chiavi d'accesso'', le scelte sono:

=== Accoppiamento usando uno strumento grafico ===
[[it/PackageManagement#Installare|Installare]] uno dei seguenti pacchetti:

* [[DebianPkg:gnome-bluetooth]] (per GNOME)
 * [[bluedevil]] (per KDE)
 * o [[DebianPkg:blueman]] (Gtk2)

Disconnettersi dalla sessione desktop e rifare l'accesso; questo
è necessario affinché appaia correttamente il riquadro a comparsa sull'accoppiamento.

È ora possibile provare l'accoppiamento, sul dispositivo bisogna scegliere un menu simile a "impostazioni", "connessione" o "Bluetooth" e avviare una ricerca di altri dispositivi. Si dovrebbe trovare il sistema Debian con un nome simile a `debian-0`, dove `debian` è il nome dell'host, quindi selezionarlo; verrà richiesto un PIN, sceglierne uno di quattro cifre, tipo ''2309''.

Sul computer apparirà un avviso a comparsa che richiede il PIN, qualcosa come {{{Accoppiamento richiesto dal telefono (xx:xx:xx:xx:xx:xx)}}} dove `telefono` è il nome del telefono e `xx:xx:xx:xx:xx:xx` è il MAC.

Fare clic sull'avviso, ne apparirà un altro che chiede il PIN, inserire quello creato in precedenza e premere il tasto [Invio]; il telefono vede che il PIN corrisponde e lo visualizza sul suo display.

Entrambi i dispositivi sono ora accoppiati.

=== Accoppiamento usando la riga di comando ===

Se non si vuole o non si può usare Gnome o KDE, è anche possibile utilizzare ''bluetooth-agent'' o ''bluetoothctl'' per l'accoppiamento.

==== Usare bluetooth-agent ====

bluetooth-agent fa parte del pacchetto DebianPkg:blue
z, quindi se si utilizza Debian testing o unstable dovrebbe essere già installato.
Line 86: Line 78:
''Nota:'' Invece di avviare il processo di associazione del telefono, è anche possibile farlo dal computer: avviare ''bluetoogh-agent'' come spiegato sopra, quindi eseguire un comando che tenterà di connettersi al cellulare, ad esempio: ''Nota:'' Invece di avviare il processo di accoppiamento del telefono, è anche possibile farlo dal computer: avviare ''bluetoogh-agent'' come spiegato sopra, quindi eseguire un comando che tenterà di connettersi al cellulare, ad esempio:
Line 93: Line 85:
=== Risoluzione dei problemi di associazione ===

Affinché l'associazione funzioni come descritto, l'interfaccia Bluetooth del computer deve essere rilevabile, un dongle Bluetooth può partire in modalità nascosta ([[http://bugs.debian.org/cgi-bin/bugreport.cgi?bug=384379|qui la segnalazione del bug]]).
==== Usare bluetoothctl ====

Se bluetooth-agent non è disponibile, provare bluetoothctl:

Avviare il comando interattivo bluetoothctl. Inserire "help" per ottenere un elenco dei comandi disponibili.

 * Accendere il controllore inserendo "power on". In modo predefinito è spento.
 * Inserire "devices" per ottenere l'indirizzo MAC del dispositivo con cui fare l'accoppiamento.
 * Entrare in modalità di rilevazione dei dispositivi con il comando "scan on" se il dispositivo non è già nell'elenco.
 * Accendere l'agente con "agent on".
 * Inserire "pair '''indirizzo_MAC'''" per fare l'accoppiamnto (funziona il completamento automatico con il tasto Tab).
 * Se si usa un dispositivo senza PIN, potrebbe essere necessario dare manualmente fiducia al dispositivo prima che possa riconnettersi con successo. Inserire "trust '''indirizzo_MAC'''" per farlo.
 * Da ultimo, usare "connect '''indirizzo_MAC'''" per stabilire una connessione.

=== Usare un mouse Bluetooth ===

Per usare un mouse Bluetooth, è prima necessario che il supporto per Bluetooth sia installato nel sistema . Vedere [[#Preparazione|sopra]].

Se la macchina ha un ambiente grafico con una GUI per l'accoppiamento dei dispositivi Bluetooh, è probabile che si possa rilevare e appaiare facilmente il proprio dispositivo da lì. Vedere sopra [[#Accoppiamento_usando_uno_strumento_grafico|come fare l'accoppiamento usando uno strumento grafico]].

Se ciò non ha successo o si necessita di usare la riga di comando si può provare eseguendo:

{{{
hcitool scan
}}}

per ottenere l'indirizzo MAC bluetooth del mouse.

Una connessione iniziale può essere fatta con
{{{
hidd --connect <BTaddress>
}}}

dove <BTaddress> è l'indirizzo MAC ottenuto con il comando precedente.

Per abilitare riconnessioni automatiche successive (ad esempio al riavvio), è necessario eseguire
{{{
/usr/share/doc/bluez/examples/test-device trusted <BTaddress>
}}}

per contrassegnare il dispositivo come fidato.

== Risoluzione dei problemi ==

=== Problemi generici di accoppiamento ===

Affinché l'accoppiamento funzioni come descritto, l'interfaccia Bluetooth del computer deve essere rilevabile, un dongle Bluetooth può partire in modalità nascosta ([[http://bugs.debian.org/cgi-bin/bugreport.cgi?bug=384379|qui la segnalazione del bug]]).
Line 107: Line 143:
''hciconfig'' dovrebbe mostrare il flag ''ISCAN PSCAN'', indicando che il bluetooth è rilevabile (cioè può essere scansionato); una volta terminata l'associazione è bene nascondere nuovamente il computer: ''hciconfig'' dovrebbe mostrare il flag ''ISCAN PSCAN'', indicando che il bluetooth è rilevabile (cioè può essere scansionato); una volta terminato l'accoppiamento è bene nascondere nuovamente il computer:
Line 118: Line 154:
== Suggerimenti generici ==
Line 122: Line 156:
Mostra il dispositivo Bluetooth (per dimostrare che è stato installato correttamente) Mostrare il dispositivo Bluetooth (per dimostrare che è stato installato correttamente)
Line 127: Line 161:
Cerca dispositivi Bluetooth remoti Cercare dispositivi Bluetooth remoti
Line 132: Line 166:
Riavvia il servizio Bluetooth
{{{
sudo /etc/init.d/bluetooth restart
}}}

Forza la connessione al dispositivo
Riavviare il servizio Bluetooth
{{{
sudo service bluetooth restart
}}}

Forzare la connessione al dispositivo
Line 149: Line 183:
/etc/bluetooth/hcid.conf - Impostazioni HCI bluez, configura le informazioni statiche del dispostivo: /etc/bluetooth/hcid.conf - Impostazioni HCI bluez, configura le informazioni statiche del dispositivo:
Line 157: Line 191:
== Problemi di KDE == === Problemi di KDE ===
Line 178: Line 212:
# /etc/init.d/bluetooth restart # service bluetooth restart
Line 187: Line 221:
=== HID: Human Interface Device ===
  * [[it/HOWTO/BluetoothMouse|Uilizzare un mouse Bluetooth]]

=== Si veda anche ===
=== Informazioni relative a GNOME ===

In [[it/DebianWheezy|Debian Wheezy]] con [[it/GnomeShell|Gnome Shell]] le impostazioni per il Bluetooth possono essere trovate in
 * ''Impostazioni di sistema > Bluetooth'': Elenca dispositivi accoppiati, permette l'invio di dati
 * in [[Nautilus]] nella cartella ''~/public'': quando si apre questa cartella si trova una barra di notifica per definire la condivisione dei dati. Ciò include la condivisione via WebDAV, ma anche usando il Bluetooth. Inoltre si può abilitare la ricezione dei file usando il Bluetooth. Tali file sono memorizzati in ''~/downloads''.
 * per poter ricevere file da un dispositivo accoppiato abilitare le seguenti opzioni in "Preferenze di condivisione di file personali" (/usr/bin/gnome-file-share-properties):
   * Ricevere file tramite Bluetooth / Ricevere i file nella cartella Scaricati tramite Bluetooth
   * Ricevere file tramite Bluetooth / Notificare riguardo i file ricevuti

{{attachment:BluetoothUser/Personal_File_Sharing_Preferences_Receive_Files_over_Bluetooth.png}}

=== Impossibile connettersi a HSP/HFP ===

La versione 3.6 di Bluez è affetta da bug e non può commutare da A2DP a HSP/HFP. Questo protocollo permette all'utente di usare il microfono (ma il suono ha una qualità inferiore). Si può vedere in /var/log/syslog:

{{{
[pulseaudio] module-bluez5-device.c: Refused to switch profile to headset_head_unit: Not connected
}}}

Per risolvere questo problema, si deve retrocedere la versione a Bluez 3.5 o aggiornarlo. Ecco un esempio di come installare la versione che è contenuta nel repository experimental (3.40 al momento della stesura di questo articolo). Prima aggiungere in /etc/apt/sources.list la riga

{{{
deb http://httpredir.debian.org/debian experimental main
}}}

e poi eseguire

{{{
sudo apt-get update && sudo apt-get -t experimental install bluez
}}}

Dopo un riavvio di pulseaudio o un riavvio di sistema, si dovrebbe poter usare HSP/HFP.

=== Impossibile riconnettersi dopo sospensione ===

Può succedere che non è possibile riconnettersi automaticamente ad un dispositivo dopo che va in sospensione. Per esempio, si potrebbero vedere gli errori seguenti nei propri log:

{{{
bluetoothd[487]: Authentication attempt without agent
bluetoothd[487]: Access denied: org.bluez.Error.Rejected
}}}

Ciò può essere dovuto al fatto che il dispositivo non è contrassegnato come "fidato". Per risolvere il problema provare il comando seguente in una shell `bluetoothctl`:

{{{
trust 00:1D:43:6D:03:26
}}}

dove `00:1D:43:6D:03:26` è l'identificativo del dispositivo per l'altoparlante.

Si può anche volere avere Pulsaudio che si connette automaticamente ad un output appena rilevato, aggiungendo quanto segue a `~/.config/pulse/default.pa`:

{{{
# passare automaticamente ai dispositivi appena connessi
load-module module-switch-on-connect
}}}

Nota: questa soluzione è stata presa dal [[https://wiki.archlinux.org/index.php/Bluetooth_headset#Setting_up_auto_connection|wiki di Arch Linux]].

=== Ci si può connettere, ma non c'è audio ===

Se si ottiene l'errore:

{{{
Connection Failed: blueman.bluez.errors.DBusFailedError: Protocol Not available
}}}

è dovuto al fatto che il backend Pulseaudio non può comunicare con Bluetooth a causa di un pacchetto mancante. Installarlo:

{{{
sudo apt install pulseaudio-module-bluetooth
}}}

poi assicurarsi che il modulo venga caricato:

{{{
pactl load-module module-bluetooth-discover
}}}

Una volta fatto ciò, eliminare il dispositivo Bluetooth dalla propria configurazione e rifare l'appaiamento.

=== Problemi di qualità/A2DP ===

Per maggiori informazioni vedere [[BluetoothUser/a2dp]].

== Vedere anche ==
Line 193: Line 309:
 * [[BluetoothUser/a2dp|A2DP]] - Usare un dispositivo audio di alta qualità (ad esempio cuffie Bluetooth)
Line 195: Line 312:
 * WikiPedia:Bluetooth  * [[WikiPedia:Bluetooth|Bluetooth in Wikipedia]]
Line 198: Line 315:
## * [[http://wiki.bluez.org/wiki/HOWTO/Bonding|Bonding e associazione]] ## * [[http://wiki.bluez.org/wiki/HOWTO/Bonding|Bonding e accoppiamento]]
Line 201: Line 318:
CategoryHardware CategoryModem
CategoryHardware CategoryModem CategorySound CategoryNetwork CategoryWireless

Translation(s): English - Français- Italiano - 日本語 (Nihongo)


Usare il Bluetooth in un sistema Debian

Nota: la pagina tratta del Bluetooth su Debian per l'utente finale, per le informazioni per gli sviluppatori si veda la pagina Bluetooth.

Introduzione

Si suppone di avere un adattatore Bluetooth sul computer e un dispositivo Bluetooth (telefono cellulare o PDA). Questo documento descrive cosa fare per utilizzare la tecnologia Bluetooth per comunicare con altre periferiche Bluetooth.

I passi descritti di seguito sono necessari prima di poter utilizzare i servizi che offre Bluetooth, una volta configurato è ad esempio possibile

  • scambiare dati tra dispositivi, come inviare musica o video da e verso il telefono
  • utilizzare il cellulare per fornire l'accesso internet al computer
  • utilizzare periferiche Bluetooth con il computer, come mouse senza fili

Per i dettagli si vedano i collegamenti a fondo pagina.

Preparazione

Installare il supporto per Bluetooth (pacchetto bluetooth):

Consultare il file /usr/share/doc/bluez/README.Debian.gz per capire come funzionano le cose.

Assicurarsi che il demone Bluetooth sia in esecuzione. In caso contrario farlo partire:

# service bluetooth status
bluetooth is running

# service bluetooth start

Accoppiamento

Per ragioni di sicurezza i dispositivi Bluetooth dialogheranno tra loro solo se sono stati prima "presentati" (un po' come nella vita reale :-)), questo processo viene chiamato accoppiamento.

Si noti che l'accoppiamento è solitamente necessaria solo la prima volta che due dispositivi interagiscono, dopodiché si ricorderanno l'uno dell'altro e non sarà necessario alcuno scambio di PIN. Tuttavia dipende dai dispositivi coinvolti (in alcuni ciò è configurabile).

Per accoppiarli serve un agente di chiavi d'accesso, le scelte sono:

Accoppiamento usando uno strumento grafico

Installare uno dei seguenti pacchetti:

Disconnettersi dalla sessione desktop e rifare l'accesso; questo è necessario affinché appaia correttamente il riquadro a comparsa sull'accoppiamento.

È ora possibile provare l'accoppiamento, sul dispositivo bisogna scegliere un menu simile a "impostazioni", "connessione" o "Bluetooth" e avviare una ricerca di altri dispositivi. Si dovrebbe trovare il sistema Debian con un nome simile a debian-0, dove debian è il nome dell'host, quindi selezionarlo; verrà richiesto un PIN, sceglierne uno di quattro cifre, tipo 2309.

Sul computer apparirà un avviso a comparsa che richiede il PIN, qualcosa come Accoppiamento richiesto dal telefono (xx:xx:xx:xx:xx:xx) dove telefono è il nome del telefono e xx:xx:xx:xx:xx:xx è il MAC.

Fare clic sull'avviso, ne apparirà un altro che chiede il PIN, inserire quello creato in precedenza e premere il tasto [Invio]; il telefono vede che il PIN corrisponde e lo visualizza sul suo display.

Entrambi i dispositivi sono ora accoppiati.

Accoppiamento usando la riga di comando

Se non si vuole o non si può usare Gnome o KDE, è anche possibile utilizzare bluetooth-agent o bluetoothctl per l'accoppiamento.

Usare bluetooth-agent

bluetooth-agent fa parte del pacchetto bluez, quindi se si utilizza Debian testing o unstable dovrebbe essere già installato.

Eseguire bluetooth-agent (da root), fornendo un PIN a caso tipo 4835:

# bluetooth-agent 4835

Poi, come sopra descritto, scegliere qualcosa di simile a "impostazioni", "connessione" o "Bluetooth" sul dispositivo ed avviare la ricerca di dispositivi Bluetooth. Selezionare il computer, una volta trovato; verrà poi richiesto un codice PIN: inserire quello fornito a bluetooth-agent e l'operazione sarà completata.

Nota: Invece di avviare il processo di accoppiamento del telefono, è anche possibile farlo dal computer: avviare bluetoogh-agent come spiegato sopra, quindi eseguire un comando che tenterà di connettersi al cellulare, ad esempio:

rfcomm connect hci0 <indirizzo telefono>

dove <indirizzo telefono> è l'indirizzo bluetooth come mostrato da hcitool scan (si noti che funzionerà solo se il telefono è rilevabile, anche se il computer non necessita di esserlo). A questo punto il telefono dovrebbe chiedere di confermare il tentativo di connessione tramite un PIN, inserire quello utilizzato con bluetooth-agent.

Usare bluetoothctl

Se bluetooth-agent non è disponibile, provare bluetoothctl:

Avviare il comando interattivo bluetoothctl. Inserire "help" per ottenere un elenco dei comandi disponibili.

  • Accendere il controllore inserendo "power on". In modo predefinito è spento.
  • Inserire "devices" per ottenere l'indirizzo MAC del dispositivo con cui fare l'accoppiamento.
  • Entrare in modalità di rilevazione dei dispositivi con il comando "scan on" se il dispositivo non è già nell'elenco.
  • Accendere l'agente con "agent on".
  • Inserire "pair indirizzo_MAC" per fare l'accoppiamnto (funziona il completamento automatico con il tasto Tab).

  • Se si usa un dispositivo senza PIN, potrebbe essere necessario dare manualmente fiducia al dispositivo prima che possa riconnettersi con successo. Inserire "trust indirizzo_MAC" per farlo.

  • Da ultimo, usare "connect indirizzo_MAC" per stabilire una connessione.

Usare un mouse Bluetooth

Per usare un mouse Bluetooth, è prima necessario che il supporto per Bluetooth sia installato nel sistema . Vedere sopra.

Se la macchina ha un ambiente grafico con una GUI per l'accoppiamento dei dispositivi Bluetooh, è probabile che si possa rilevare e appaiare facilmente il proprio dispositivo da lì. Vedere sopra come fare l'accoppiamento usando uno strumento grafico.

Se ciò non ha successo o si necessita di usare la riga di comando si può provare eseguendo:

hcitool scan

per ottenere l'indirizzo MAC bluetooth del mouse.

Una connessione iniziale può essere fatta con

hidd --connect <BTaddress>

dove <BTaddress> è l'indirizzo MAC ottenuto con il comando precedente.

Per abilitare riconnessioni automatiche successive (ad esempio al riavvio), è necessario eseguire

/usr/share/doc/bluez/examples/test-device trusted <BTaddress>

per contrassegnare il dispositivo come fidato.

Risoluzione dei problemi

Problemi generici di accoppiamento

Affinché l'accoppiamento funzioni come descritto, l'interfaccia Bluetooth del computer deve essere rilevabile, un dongle Bluetooth può partire in modalità nascosta (qui la segnalazione del bug).

Per risolvere questo problema è possibile eseguire:

# dbus-send --system --dest=org.bluez /org/bluez/hci0 org.bluez.Adapter.SetMode string:discoverable

Oppure usando hciconfig:

# hciconfig hci0 piscan

hciconfig dovrebbe mostrare il flag ISCAN PSCAN, indicando che il bluetooth è rilevabile (cioè può essere scansionato); una volta terminato l'accoppiamento è bene nascondere nuovamente il computer:

# dbus-send --system --dest=org.bluez /org/bluez/hci0 org.bluez.Adapter.SetMode string:off

Oppure usando hciconfig:

# hciconfig hci0 noscan

Comandi utili

Mostrare il dispositivo Bluetooth (per dimostrare che è stato installato correttamente)

hcitool dev

Cercare dispositivi Bluetooth remoti

hcitool scan

Riavviare il servizio Bluetooth

sudo service bluetooth restart

Forzare la connessione al dispositivo

sudo hidd --connect <indirizzo_BT>

File di configurazione utili

/etc/default/bluetooth - Impostazione predefinita HID bluez, abilitare per mouse e tastiere:

HID2HCI_ENABLED=1

/etc/bluetooth/hcid.conf - Impostazioni HCI bluez, configura le informazioni statiche del dispositivo:

device 00:1E:52:FB:68:55 {
    name "Apple Wireless Keyboard";
    auth enable;
    encrypt enable;}

Problemi di KDE

Dal momento che il PIN dovrebbe essere implementato a livello utente, bisogna apportare alcune modifiche al file /etc/bluetooth/hcid.conf.

commentare la seguente riga:

passkey "2309";

e aggiungere questa subito sotto (nota: kdebluetooth include il programma kbluepin):

# passkey "2309";
pin_helper /usr/bin/bluez-pin;

KDE si aspetta anche che sia presente il file /etc/bluetooth/link_key:

# touch /etc/bluetooth/link_key
# chmod 644 /etc/bluetooth/link_key
# service bluetooth restart

Eseguire kbluetoothd, cliccare sull'icona Bluetooth nella barra delle applicazioni, questo esegue Konqueror con l'URL Bluetooth://. Si dovrebbe essere in grado di vedere il dispositivo e fare alcuni trasferimenti di file scegliendo l'adeguato protocollo di trasferimento.

Scansionare alla ricerca del PC dal dispositivo dovrebbe aprire una finestra in KDE che chiede un PIN, ora è possibile inviare file al PC (KDE dovrebbe avviare un programma per gestire questa operazione).

Informazioni relative a GNOME

In Debian Wheezy con Gnome Shell le impostazioni per il Bluetooth possono essere trovate in

  • Impostazioni di sistema > Bluetooth: Elenca dispositivi accoppiati, permette l'invio di dati

  • in Nautilus nella cartella ~/public: quando si apre questa cartella si trova una barra di notifica per definire la condivisione dei dati. Ciò include la condivisione via WebDAV, ma anche usando il Bluetooth. Inoltre si può abilitare la ricezione dei file usando il Bluetooth. Tali file sono memorizzati in ~/downloads.

  • per poter ricevere file da un dispositivo accoppiato abilitare le seguenti opzioni in "Preferenze di condivisione di file personali" (/usr/bin/gnome-file-share-properties):
    • Ricevere file tramite Bluetooth / Ricevere i file nella cartella Scaricati tramite Bluetooth
    • Ricevere file tramite Bluetooth / Notificare riguardo i file ricevuti

BluetoothUser/Personal_File_Sharing_Preferences_Receive_Files_over_Bluetooth.png

Impossibile connettersi a HSP/HFP

La versione 3.6 di Bluez è affetta da bug e non può commutare da A2DP a HSP/HFP. Questo protocollo permette all'utente di usare il microfono (ma il suono ha una qualità inferiore). Si può vedere in /var/log/syslog:

[pulseaudio] module-bluez5-device.c: Refused to switch profile to headset_head_unit: Not connected

Per risolvere questo problema, si deve retrocedere la versione a Bluez 3.5 o aggiornarlo. Ecco un esempio di come installare la versione che è contenuta nel repository experimental (3.40 al momento della stesura di questo articolo). Prima aggiungere in /etc/apt/sources.list la riga

deb http://httpredir.debian.org/debian experimental main

e poi eseguire

sudo apt-get update && sudo apt-get -t experimental install bluez 

Dopo un riavvio di pulseaudio o un riavvio di sistema, si dovrebbe poter usare HSP/HFP.

Impossibile riconnettersi dopo sospensione

Può succedere che non è possibile riconnettersi automaticamente ad un dispositivo dopo che va in sospensione. Per esempio, si potrebbero vedere gli errori seguenti nei propri log:

bluetoothd[487]: Authentication attempt without agent
bluetoothd[487]: Access denied: org.bluez.Error.Rejected

Ciò può essere dovuto al fatto che il dispositivo non è contrassegnato come "fidato". Per risolvere il problema provare il comando seguente in una shell bluetoothctl:

trust 00:1D:43:6D:03:26

dove 00:1D:43:6D:03:26 è l'identificativo del dispositivo per l'altoparlante.

Si può anche volere avere Pulsaudio che si connette automaticamente ad un output appena rilevato, aggiungendo quanto segue a ~/.config/pulse/default.pa:

# passare automaticamente ai dispositivi appena connessi
load-module module-switch-on-connect

Nota: questa soluzione è stata presa dal wiki di Arch Linux.

Ci si può connettere, ma non c'è audio

Se si ottiene l'errore:

Connection Failed: blueman.bluez.errors.DBusFailedError: Protocol Not available

è dovuto al fatto che il backend Pulseaudio non può comunicare con Bluetooth a causa di un pacchetto mancante. Installarlo:

sudo apt install pulseaudio-module-bluetooth

poi assicurarsi che il modulo venga caricato:

pactl load-module module-bluetooth-discover

Una volta fatto ciò, eliminare il dispositivo Bluetooth dalla propria configurazione e rifare l'appaiamento.

Problemi di qualità/A2DP

Per maggiori informazioni vedere BluetoothUser/a2dp.

Vedere anche

Collegamenti esterni


CategoryHardware CategoryModem CategorySound CategoryNetwork CategoryWireless